02:40 23 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
131
Seguici su

L'attuale primo ministro giapponese, Shinzo Abe, ha ufficialmente annunciato le proprie dimissioni per motivi legati al suo stato di salute. Lo riferisce l'agenzia nipponica Kyodo.

Dopo le indiscrezioni della prima mattinata, è arrivato l'annuncio ufficiale delle dimissioni del primo ministro giapponese Shinzo Abe.

Come riferisce l'agenzia Kyodo, Abe ha reso noto che la causa che lo ha portato a rasesgnare le dimissioni è da ricercarsi nel peggioramento delle sue condizioni di salute.

A giugno, ha spiegato l'ormai ex premier nipponico, degli esami strumentali avevano infatti già mostrato un riacutizzarsi di una rettocolite ulcerosa, che già in passato lo aveva costretto a rinunciare all'incarico.

Nel suo discorso Abe ha quindi sottolineato di aver perso fiducia nelle sue possibilità di servire al meglio il popolo giapponese, proprio in seguito al ripresentarsi della patologia.

Nella mattinata odierna Abe aveva già comunicato la decisione ai membri della sua coalizione di governo, spiegando di avere intenzione di "fare la scelta di governo giusta" e chiarendo che non aveva intenzione "di causare problemi dimettendosi all'improvviso".

Tra i possibili successori dell'attuale premier nipponico, il più papabile sarebbe attualmente l'ex ministro degli Esteri Fumio Kishida.

Chi è Shinzo Abe

Il 66enne Shinzo Abe era stato eletto una prima volta primo ministro nel settembre 2006, vedendosi però costretto a rinunciare alla carica in seguito ad un peggioramento delle sue condizioni di salute.

Rieletto da una sessione speciale della Dieta nazionale il 26 dicembre 2012, è stato  poi confermato per altri due mandati nelle elezioni del 2014 e del 2017.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook