12:45 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
4411
Seguici su

La Commissione europea firma l'accordo per l'acquisto anticipato del vaccino anti-Covid, prodotto dalla biotech britannico AstraZeneca, aggiudicandosi sino a 400 milioni di dosi.

Entra in vigore oggi il primo contratto firmato nei giorni scorsi dalla Commissione europea per l'acquisto anticipato di vaccini anti-Covid per conto paesi membri Ue. L'accordo metterà in grado gli Stati membri di acquistare sino a 300 milioni di dosi del vaccino noto come Oxford, sviluppato con la biotech britannica AstraZeneca in collaborazione con l'Università di Oxford. 

Nelle clausole è inclusa l'opzione per l'acquisto aggiuntivo di altre 100 milioni di dosi, da distribuire fra i Paesi membri in proporzione alla popolazione. 

“La Commissione sta lavorando senza sosta per fornire ai cittadini dell’UE un vaccino sicuro ed efficace contro Covid-19 il più rapidamente possibile”, commenta la presidente dell'esecutivo europeo, Ursula Von Ver Leyen. “L’entrata in vigore del contratto con AstraZeneca è un importante passo avanti in questo senso”.

​I negoziati sono stati avviati da Germania, Francia, Italia e Paesi Bassi, gli stati della "Inclusive Vaccine Alliance", che hanno chiesto alla Commissione di subentrare nell'accordo.

Il protocollo aveva già ottenuto l'approvazione dalle parti il 14 agosto. L'Ue "non cambierà le regole sulla responsabilità" sulla sicurezza dei farmaci, ha precisato un portavoce della Commissione.

La corsa dell'esecutivo Ue all'approvvigionamento del vaccino continuerà. Sono in corso le trattative con altre case farmaceutiche che stanno sviluppando il vaccino. Il 31 luglio si sono conclusi i colloqui esplorativi con Sanofi-GSK, quelli con Johnson & Johnson il 13 agosto, CureVac il 18 agosto e Moderna lo scorso 24 agosto.

Tags:
Coronavirus, vaccino, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook