23:43 23 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Il Libano dovrebbe formare un nuovo governo e attuare una serie di riforme urgenti, altrimenti rischia di scomparire come stato a causa delle conseguenze dell'esplosione di Beirut e della crisi politica nel paese, ha detto giovedì il Ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian.

Secondo il capo della diplomazia francese la responsabilità delle autorità libanesi è quella di istituire un governo di missione per garantire l'attuazione di tutte le riforme necessarie, compresa quella del mercato pubblico e della banca.

"Il rischio oggi è la scomparsa del Libano", ha affermato il Ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian all'emittente RTL.

La comunità internazionale, in particolare la Francia, non sosterrà un governo che dimostra inazione nel procedere con gli aggiustamenti vitali al sistema politico libanese, secondo Le Drian.

La massiccia esplosione scoppiata al porto di Beirut il 4 agosto ha distrutto metà degli edifici della città, uccidendo oltre 170 persone e ferendone più di 5.000. Le autorità dicono che lo stoccaggio improprio di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio nel porto di Beirut è stato il motivo dell'esplosione.

L'esplosione che ha scosso la capitale libanese è stata seguita da manifestazioni di massa contro il governo, in cui i manifestanti hanno accusato il governo di negligenza per l'esplosione e la corruzione generale. Hanno anche chiesto che vengano fatte importanti riforme nel sistema politico del paese. Di conseguenza, il 10 agosto, il Primo Ministro Hassan Diab e il suo gabinetto si sono dimessi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook