05:23 26 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
231
Seguici su

La rinuncia arriva in seguito alla bufera suscitata dalla partecipazione a un evento con circa 80 persone, quando in Irlanda le regole anti-contagio vietano riunioni con più di sei partecipanti.

Il commissario per il Commercio Ue, l'irlandese Phil Hogan, ha presentato le proprie dimissioni dal suo incarico europeo alla presidente della Commissione dopo esser finito nell'occhio del ciclone della pubblica indignazione per la partecipazione a una controversa cena organizzata dal Golf club del Parlamento, in violazione delle norme anti-Сovid. 

"Stava diventando sempre più chiaro che la controversia sulla mia recente visita in Irlanda stava diventando una distrazione dal mio lavoro di Commissario dell'UE e avrebbe minato il mio lavoro nei mesi chiave a venire", ha scritto nella nota con cui ha rassegnato la rinuncia dalla sua carica. 

Le dimissioni di Hogan arrivano in un momento delicato per la Commissione europea e la Von Der Leyen perde l'uomo incaricato della ricostruzione dei rapporti tra Ue e Regno Unito nel post Brexit. Si tratta della seconda vittima illustre della cena tenuta nei giorni scorsi in un hotel a cui hanno partecipato circa 80 persone, quando le regole anti-coronavirus vietano espressamente riunioni con più di sei partecipanti. 

Lo scorso 21 agosto si era dimesso, infatti, il ministro dell'Agricoltura Dara Calleary, per "aver danneggiato lo sforzo nazionale" del popolo irlandese nella lotta al Covid-19. Il premier irlandese, Micheal Martin, ha accettato le dimissioni, sottolineando che la cena non avrebbe mai dovuto aver luogo e il comportamento dell'alto funzionario ha "minato l'intero approccio alla salute pubblica in Irlanda".

Anche Phil Hogan si è profondamente scusato con gli irlandesi per aver partecipato alla cena. 

"Ribadisco le mie più sentite scuse al popolo irlandese per gli errori che ho commesso durante la mia visita. Il popolo irlandese ha compiuto sforzi incredibili per contenere il coronavirus e la Commissione europea continuerà a sostenere te e tutti gli Stati membri dell'UE per sconfiggere questa terribile pandemia", ha scritto. "In qualità di rappresentante pubblico - ha aggiunto - avrei dovuto essere più rigoroso nella mia adesione alle linee guida Covid".

 

Tags:
UE, Coronavirus, Irlanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook