22:24 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 66
Seguici su

Washington ha incluso nella black list 24 imprese cinesi accusate di collaborare con l'esercito di Pechino nella costruzione e fortificazione di isole artificiali nel Mar della Cinese Meridionale.

Il Dipartimento del Commercio statunitense ha aggiunto 24 aziende cinesi alla lista delle entità soggette a provvedimenti restrittivi per il "loro ruolo nell'aiutare l'esercito di Pechino a costruire e militarizzare le isole artificiali nel Mar della Cina Meridionale", si legge nel testo.

Nello stesso giorno il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato che imporrà restrizioni sui visti alle personalità cinesi coinvolte nella costruzione delle fortezze militari nell'area contesa.

"Oggi [26 agosto], il Dipartimento di Stato inizierà a imporre restrizioni sui visti a individui della Repubblica popolare cinese responsabili o complici nella rivendicazione, costruzione o militarizzazione di avamposti contesi nel Mar Cinese Meridionale", ha detto Pompeo.

Washington accusa il governo di Pechino di aver costruito "rapidamente" le isole artificiali a partire dal 2013, consentendo al Partito Comunista Cinese di militarizzare gli avamposti "per minare i diritti sovrani dei partner statunitensi nella regione", ha affermato il Dipartimento del Commercio.

"Gli Stati Uniti, i vicini della Cina e la comunità internazionale hanno respinto le rivendicazioni di sovranità del Partito Comunista Cinese sul Mar Cinese Meridionale e condannato la costruzione di isole artificiali per l'esercito cinese", ha detto il Segretario al Commercio,Wilbur Ross.

Le controversie USA - Cina

Negli ultimi mesi, le relazioni tra gli Stati Uniti e la Cina sono state accese per una serie di ragioni: controversie commerciali, la situazione a Hong Kong, la situazione con i diritti delle minoranze nazionali nella Cina, la pandemia di coronavirus e il rifiuto di Pechino di partecipare ai negoziati sul controllo degli armamenti.

Per decenni, la Cina ha discusso con diversi paesi della regione Asia-Pacifico sull'affiliazione territoriale di diverse isole nel Mar Cinese Meridionale, sulla cui placca oceanica sono state scoperte importanti riserve di idrocarburi. Stiamo parlando principalmente dell'arcipelago di Sisha (Isole Paracel), delle isole Nansha (Spratly) e Huangyan (Scarborough Reef). Vietnam, Brunei, Malesia e Filippine sono coinvolte in questo dibattito in un modo o nell'altro.

La situazione nella regione è spesso complicata dal passaggio di navi da guerra statunitensi qui, che, secondo il Ministero degli Esteri cinese, violano il diritto internazionale e minano la sovranità e la sicurezza della Cina. Nonostante le proteste di Pechino, il funzionario Washington ha affermato che gli Stati Uniti navigheranno dove la legge internazionale lo consente.

Tags:
USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook