13:54 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 61
Seguici su

Si tratta della seconda intercettazione in due giorni avvenuta sulle acque neutrali del Mare di Barents.

Le forze armate russe hanno reso noto che un MiG-31 dell'aviazione militare ha intercettato un velivolo norvegese che stava sorvolando il Mare di Barents, nel mar Glaciale Artico.

"Il 26 agosto i sistemi di controllo aereo russi hanno rilevato un bersaglio aereo diretto verso i confini della Russia nelle acque neutrali del Mare di Barents. Un caccia Mig-31 delle forze di difesa aerea della Flotta del Nord è intervenuto per identificare il bersaglio e impedirgli di valicare il confine", si legge nel comunicato del Ministero della Difesa.

L'aeromobile è quindi stato identificato come un R-3C Orion dell'aviazione regia norvegese:

"In seguito il velivolo straniero ha invertito la rotta allontanandosi dal confine russo e il caccia intercettore ha potuto fare ritorno in tutta sicurezza verso la base. L'intero volo del caccia russo MiG-31 è stato condotto in accordo con le regole internazionali sull'uso dello spazio aereo", conclude la nota.

Nella giornata di ieri un altro MiG-31 era stato costretto al decollo per intercettare degli aerei norvegesi che stavano sorvolando il Mare di Barents.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook