21:51 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2122
Seguici su

La Russia sostiene un'indagine rigorosa e obiettiva sul caso di Alexey Navalny, respingendo qualsiasi accusa e politicizzazione del caso infondate, ha detto martedì il ministero degli Esteri russo in un comunicato stampa.

Il caso Navalny è stato uno dei temi affrontati durante i colloqui tra il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il vice segretario di Stato americano Stephen Biegun all'inizio della giornata a Mosca. Secondo il ministero degli Esteri russo, gli Stati Uniti hanno minacciato una forte reazione qualora si scoprisse che Navalny è stato avvelenato a causa del suo attivismo di opposizione.

"Attirando l'attenzione della controparte sull'inammissibilità delle accuse infondate, abbiamo sottolineato che la leadership russa sostiene l'indagine più rigorosa e oggettiva su quanto è accaduto", si legge nel comunicato.

Il ministero ha ricordato come i medici russi avevano messo a disposizione delle loro controparti tedesche tutte le cartelle cliniche di Navalny, compresi i risultati dei test, quando questi era stato trasportato all'ospedale Charite di Berlino da un omologa struttura russa.

"Contiamo sul fatto che i medici tedeschi eserciteranno un atteggiamento altrettanto professionale e impediranno che i loro test di laboratorio vengano utilizzati per scopi politicizzati", ha sottolineato il ministero.

La parte russa, in un incontro con il vice segretario di Stato americano Stephen Biegun, ha portato l'interlocutore a considerare la fretta sospetta con cui gli Stati Uniti e l'UE hanno raccolto la versione secondo cui il personaggio dell'opposizione russa Alexei Navalny sarebbe stato avvelenato.

"L'attenzione dell'interlocutore statunitense è stata fatta focalizzare sulla fretta sospettosa con cui la versione dell'avvelenamento deliberato di Alexei Navalny è stata accolta a Washington e Bruxelles. La domanda sorge spontanea: chi ne beneficia? Sicuramente non la leadership russa", ha sostenuto sempre il ministero.

"Inoltre, abbiamo nuovamente ricordato la nostra disponibilità a considerare non solo questo caso particolare, ma anche i cosiddetti 'casi Litvinenko e Skripal', che ora sono di nuovo - simultaneamente e come se a comando - tornati alla ribalta dei media occidentali", ha aggiunto.

Nello stesso tempo, si sottolinea che "non ci sono ancora risposte a tutte le nostre domande estremamente specifiche".

Gli Stati Uniti offrono assistenza per possibili indagini

Gli Stati Uniti sono disposti a fornire il loro aiuto nell'ambito di una possibile indagine su quanto è accaduto all'oppositore russo Alexey Navalny se le notizie su un suo avvelenamento si dimostrassero vere, ha detto il Segretario di Stato americano Mike Pompeo in una dichiarazione martedì.

"Gli Stati Uniti sono profondamente preoccupati per le conclusioni preliminari riportate da esperti medici tedeschi secondo cui l'attivista dell'opposizione russa Aleksey Navalny sarebbe stato avvelenato", ha detto Pompeo. "Se i rapporti si dimostrassero accurati, gli Stati Uniti appoggerebbero la richiesta dell'UE di avviare un'indagine completa e sono pronti a fornire la loro cooperazione".

La malattia di Navalny: come è successo?

Giovedì scorso, Navalny è entrato in coma durante un volo nazionale russo. A seguito di un atterraggio di emergenza nella città siberiana di Omsk, è stato ricoverato in ospedale con sospetto avvelenamento tra le possibili ragioni alla base delle sue condizioni. I medici russi successivamente non hanno trovato tracce di veleno nei campioni delle sue analisi e hanno ritenuto che il deterioramento del suo stato di salute fosse causato da un brusco calo di glucosio nel sangue a causa di uno squilibrio metabolico.

Sabato Navalny è stato trasportato in aereo a Berlino per ulteriori cure. I medici tedeschi hanno affermato di aver trovato tracce di intossicazione con una sostanza del gruppo di inibitori della colinesterasi nel suo corpo, cosa che i medici russi hanno negato, citando i risultati dei test del paziente.

Tags:
Il Ministero degli Esteri della Russia, Russia, Alexey Navalny
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook