22:42 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

I paleontologi olandesi hanno scoperto una specie di stella marina fossile, prima sconosciuta in natura, che viveva nel mare caldo e poco profondo che copriva l’Olanda alla fine del Cretaceo. Hanno deciso di chiamarla in onore della loro cantante rock preferita.

La stella fossile in realtà è per la precisione una ophiura, cioè un genere di echinoderma appartenente alla famiglia Ophiuridae. Queste non andrebbero confuse con le stelle marine come intendiamo comunemente in quanto le stelle marine vere e proprie appartengono in realtà a tutt’altra famiglia – la classe asteroidea. Nel linguaggio comune spesso le confondiamo, ma le differenze sono importanti – rispetto alle stelle marine gli ofiuroidei presentano un disco centrale maggiormente riconoscibile e le punte della stella sono utilizzate per il movimento. Per distinguerle dalle stelle marine comunemente vengono chiamate ‘stelle serpentine’.

La scoperta dei paleontologi olandesi, di questa specie prima ignota vissuta alla fine del Cretaceo, è stata fatta in parte casualmente e in maniera altrettanto ‘casual’ è stato deciso di assegnare un nome alla nuova specie.

Il fossile contenente il prezioso reperto era stato scoperto in realtà già da almeno vent’anni in una cava ricca di testimonianze del Cretaceo superiore nei pressi alla città olandese di Maastricht. Un collezionista di fossili aveva poi dato il reperto al Dr. John Jagt, un paleontologo del Museo di Storia Naturale di Maastricht, che aveva identificato nel pezzo una non meglio specificata stella serpentina. La dimensione dell'animale fossile era molto più piccola di altre ophiuras trovate nello stesso luogo, ma non era stato possibile identificare la sua specie esatta in quel momento.

"Credevo che questo esemplare appartenesse a un gruppo di stelle serpentine particolarmente rare nella documentazione fossile, ma la sua vera identità è rimasta a lungo un mistero", ha detto Yagta in un comunicato stampa.

Solo a distanza di vent’anni, quando sono emersi nuovi metodi di ricerca, Jagt, insieme ai colleghi del Museo di storia naturale del Lussemburgo, ha potuto rimettere mano alla ricerca e scoprire che in realtà si trattava di una specie del tutto nuova alle scienze paleontologiche. Una ophiura che visse alla fine dell’era dei dinosauri e mai catalogata. La scoperta è stata descritta nella rivista PeerJ.

"Siamo stati incredibilmente fortunati ad essere riusciti a ricostruire l’intero scheletro fossile”, ha detto uno degli autori dello studio, il dottor Ben Thuy.

Gli scienziati sono riusciti a farsi un'idea anche dell'ambiente in cui l’antico animale viveva e persino del suo modo di vivere. La stella serpentina, nel suo fossile, era infatti letteralmente avvolta attorno al gambo di una crinoidea (comunemente chiamata anche ‘giglio di mare’). Gli autori hanno osservato come questa sia stata una ulteriore fortuna in quanto le interazioni tra le specie sono estremamente raramente conservate nella documentazione fossile.

"Partiamo dal presupposto che questa specie vivesse nelle vicinanze e probabilmente persino aggrappata agli steli di questi echinodermi simili a fiori", osserva Yagt.

"La nuova ophiura viveva apparentemente in un mare poco profondo e caldo, mentre i suoi attuali parenti vivono nelle profondità oceaniche", ha spiegato Tui. "Questo dimostra che in questi milioni di anni c'è stato un cambiamento importante nella distribuzione di questi invertebrati".

Ophiomitrella floorae

Approfittando del diritto degli scopritori di dare un nome al nuovo fossile, gli autori, uniti dal loro amore per il rock non meno che per i fossili, hanno deciso di nominare la nuova specie in onore della solista olandese dei Nightwish, Flora Jansen. La loro scoperta si chiamerà appunto Ophiomitrella floorae.

La pratica di nominare nuove specie con nomi di cantanti e artisti pare sia piuttosto diffusa, tant’è che al Museo di storia naturale di Maastricht esiste una intera collezione di fossili che prendono il nome da gruppi rock e musicisti. L’hanno chiamata la ‘Rock Fossils on Tour’ e la Ophiomitrella di Flora Jansen vi fa bella mostra di sé insieme, ovviamente, all’antico verme Kalloprion kilmisteri, dal nome di Jan "Lemmy" Kilmister del gruppo Motörhead.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook