22:49 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (98)
1111
Seguici su

L'accordo tra i due Paesi è maturato in una conversazione telefonica avvenuta oggi tra il presidente bielorusso Alexander Lukashenko e il capo di Stato russo Vladimir Putin, ha riferito l'ufficio stampa della presidenza bielorussa.

La Bielorussia diventerà il primo Paese in cui verrà consegnato il vaccino russo contro il coronavirus, ha riferito l'ufficio stampa del presidente bielorusso, riassumendo i colloqui telefonici avuti con il capo di Stato russo Vladimir Putin.

I presidenti Vladimir Putin e Alexander Lukashenko hanno trovato il corrispondente accordo.

Vaccino russo anti-Covid del Centro Gamaleya

In precedenza il ministero della Salute russo aveva registrato "Sputnik V", il primo vaccino al mondo contro la malattia COVID-19 provocata dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Il farmaco è stato sviluppato dagli scienziati del Centro Gamaleya con il sostegno del Fondo russo per gli investimenti diretti.

Il presidente del Fondo russo per gli investimenti diretti Kirill Dmitriev ha riferito che sono pervenute richieste da più di 20 Paesi stranieri per l'acquisto di un miliardo di dosi del vaccino russo. Allo stesso tempo, ha osservato che la Russia ha concordato la produzione del vaccino in cinque Paesi. Secondo Dmitriev, le capacità disponibili consentono di produrre 500 milioni di dosi all'anno.

Ieri il ministro dell'Industria e del Commercio russo Denis Manturov ha affermato che il Paese dovrebbe iniziare a produrre da circa un milione e mezzo a due milioni di dosi al mese di vaccino contro il Covid-19 entro la fine dell'anno.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (98)
Tags:
vaccino, Coronavirus, Vladimir Putin, Alexander Lukashenko, Bielorussia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook