08:40 01 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 120
Seguici su

All'inizio di luglio, una grave esplosione ha interessato la centrale nucleare iraniana di Natanz per l'arricchimento dell'uranio.

L'Iran risponderà al sabotaggio avvenuto presso l'impianto nucleare di Natanz a luglio se ci sarà la conferma che è stato organizzato dall'estero, ha detto lunedì il portavoce del ministero degli Esteri Saeed Khatibzadeh.

"Stiamo aspettando un rapporto ufficiale sul fatto che [il sabotaggio sia stato organizzato] dall'estero o all'interno del paese. Naturalmente, se proviene dall'estero, daremo la risposta necessaria", ha detto Khatibzadeh citando l'agenzia di stampa Tasnim.

All'inizio di luglio, una grave esplosione ha interessato la centrale nucleare iraniana di Natanz per l'arricchimento dell'uranio. Non sono state segnalate vittime o perdite di materiali radioattivi dalla struttura. La scorsa domenica, Behrouz Kamalvandi, il portavoce dell'Organizzazione per l'energia atomica iraniana, ha affermato che l'incendio all'impianto nucleare di Natanz è stato il risultato di un sabotaggio.

Le accuse ad Israele

Alcune testate locali hanno attribuito l'esplosione a un sabotaggio d'Israele. Le autorità iraniane non hanno confermato o smentito tali rapporti e hanno affermato che i risultati dell'indagine sarebbero stati rivelati in seguito.

Correlati:

Iran, centrale nucleare di Natanz: identificata la causa dell'incidente
Per un ufficiale iraniano l'incendio dell'impianto nucleare di Natanz si tratta di "sabotaggio''
USA e Israele potrebbero essere dietro l'incidente al sito nucleare di Natanz - Media iraniani
Tags:
Israele, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook