11:06 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
341
Seguici su

Lo annuncia la portavoce della Casa Bianca. Alla mezzanotte italiana il presidente terrà una conferenza stampa insieme al ministro della Sanità, Alex Azar, e Stephen Hahn, capo della Food and Drug Administration, in cui fornirà le preannunciate rivelazioni.

Donald Trump annuncerà "una grande svolta nella terapia del virus della Cina".

Ciò avverrà oggi alle sei pomeridiane di Washington, mezzanotte in Italia, quando il presidente terrà una conferenza stampa insieme al ministro della Sanità, Alex Azar, e Stephen Hahn, capo della Food and Drug Administration.

A comunicarlo la portavoce della Casa Bianca, usando il controverso e provocatorio epiteto affibbiato da Trump al coronavirus, che certo non è stato bene accolto in Cina, ripetutamente accusata per la gestione dell'emergenza sanitaria dall'attuale presidente.

L'annuncio è arrivato poche ore dopo che Trump aveva attaccato la Food and Drug Administration, dicendo che "sta rendendo difficile alla case farmaceutiche recuperare le persone per testare vaccini e terapie". Parole, queste, definite "molto pericolose" da Nancy Pelosi, presidente della Camera dei rappresentanti, poiché dirette contro l'agenzia che ha "la responsabilità di approvare i farmaci in base alla loro sicurezza ed efficacia".

Non specificato di che tipo di cure si tratterà; attualmente, in pole position per debellare il coronavirus vi è il vaccino russo, Sputnik V

Vaccino russo del Centro Gamaleya

In precedenza il ministero della Salute aveva registrato il primo vaccino al mondo contro il Covid-19, la malattia provocata dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Il farmaco è stato sviluppato dagli scienziati del Centro Gamaleya con il sostegno del Fondo russo per gli investimenti diretti.

Il capo del Fondo russo per gli investimenti diretti Kirill Dmitriev ha riferito che per il vaccino russo sono pervenute richieste d'acquisto da più di 20 Paesi. Allo stesso tempo ha osservato che la Russia ha concordato la produzione del vaccino in cinque Paesi. Secondo Dmitriev, le capacità disponibili consentono di produrre 500 milioni di dosi all'anno.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook