22:06 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2215
Seguici su

La holding Technodinamika, che fa parte del conglomerato high-tech di proprietà statale russa Rostec, ha spiegato una bandiera russa di 5.000 metri quadrati nel cielo sopra la regione di Mosca, ma il record non è stato registrato nel Guinness dei primati a causa delle sanzioni contro Mosca, ha detto sabato il servizio stampa della compagnia.

Il record attuale appartiene ai rappresentanti degli Emirati Arabi Uniti, che hanno aperto nel cielo una bandiera nazionale di circa 4.886 metri quadrati.

"Gli esperti del Guinness dei primati invitati hanno preso atto del record, ma si sono rifiutati di registrarlo ufficialmente a causa delle sanzioni contro la Russia", ha detto il servizio stampa.

Il giorno dopo il lancio con il paracadute e l'espletazione di tutte le procedure formali, i rappresentanti del Guinness dei primati hanno inviato una lettera a Technodinamika, in cui hanno affermato che "a causa delle restrizioni commerciali tra Technodinamika e gli Stati Uniti, non abbiamo altra scelta che ritirare immediatamente i nostri servizi", ha aggiunto la società.

Gli esperti sono stati in contatto con gli organizzatori dell'evento via Skype, non potendo recarsi in Russia a causa della pandemia di coronavirus. All'aeroporto, in conformità con le regole per l'approvazione a distanza di un record mondiale, erano presenti osservatori indipendenti e un esperto invitato: l'ingegnere principale dell'Istituto di ricerca spaziale dell'Accademia delle scienze russa, Mikhail Chulkov, che ha misurato lo striscione steso sul campo d'aviazione. Ne ha registrate le dimensioni: 91,72 metri per 54,95 metri.

Ricordiamo che in Russia oggi è il giorno in cui si celebra la bandiera nazionale

Video 

Tags:
Occidente, Sanzioni, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook