18:25 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
3272
Seguici su

Le proteste continuano a svolgersi in Bielorussia quotidianamente nelle ultime due settimane da quando il presidente in carica Lukashenko si è assicurato la vittoria nel voto presidenziale, aprendo così la strada al suo sesto mandato consecutivo.

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko è arrivato nel poligono di addestramento militare vicino a Grodno, nell'ovest del paese, per un'ispezione prima di esercitazioni militari programmate, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa Belta nella giornata di oggi.

Il ministero della Difesa aveva annunciato in precedenza che la Bielorussia avrebbe tenuto esercitazioni tattiche nella regione di Grodno tra il 28-31 agosto.

Lukashenko aveva precedentemente avvertito della minaccia di un'invasione nell'ovest del Paese con l'obiettivo di annettere la regione di Grodno.

La crisi politica è scoppiata in Bielorussia dopo che l'opposizione ha rifiutato di accettare i risultati del voto presidenziale che ha visto Lukashenko rieletto per un sesto mandato. Dall'annuncio dei risultati ufficiali, le manifestazioni dell'opposizione hanno travolto le città bielorusse.

Lukashenko ha ordinato misure severe per proteggere l'integrità territoriale della Bielorussia

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha incaricato precedentemente il comando militare di prendere "le misure più rigorose" per proteggere l'integrità territoriale della repubblica alla luce delle proteste antigovernative di massa.

Lukashenko in particolare ha incaricato il ministro della Difesa e il capo del Comando operativo occidentale di compiere ogni sforzo per "proteggere, prima di tutto, la perla occidentale della Bielorussia con il suo centro a Grodno", come citato dall'agenzia di stampa statale Belta.

Secondo il presidente, gli eventi in Bielorussia assomigliano a uno scenario di rivoluzione colorata.

La situazione in Bielorussia

Dopo le elezioni presidenziali del 9 agosto, sono iniziate le proteste in tutto il paese.

Lukashenko ha vinto con l'80,1% dei voti. L'opposizione, rappresentata da Svetlana Tikhanovskaya, non si è detta d'accordo con i risultati delle elezioni.

Nei primi giorni, le forze di sicurezza hanno soppresso le manifestazioni, usando gas lacrimogeni, idranti, granate assordanti, proiettili di gomma contro i manifestanti. Poi le forze dell'ordine hanno smesso di disperdere le manifestazioni.

Secondo i dati ufficiali, nei primi giorni sono state arrestate oltre 6.700 persone. Secondo quanto riportato dal Ministero degli affari interni della repubblica, centinaia di persone sono rimaste ferite durante i disordini, tra cui oltre 120 agenti delle forze dell'ordine, tre persone sono rimaste uccise.

Le autorità hanno denunciato la morte di tre manifestanti. Un funzionario dell'OHCHR ha affermato che il ministero dell'Interno bielorusso ha confermato la morte di quattro persone a causa delle ferite riportate durante le proteste. Tuttavia, il ministero dell'Interno del paese non ha confermato tali informazioni.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)

Correlati:

Bielorussia, Lukashenko: "L'Occidente ha finanziato le proteste"
Bielorussia: a Minsk manifestazione dell'opposizione, in provincia due cortei pro-Lukashenko
Lukashenko ha accusato gli Stati Uniti di organizzare i disordini in Bielorussia
Tags:
Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook