04:50 26 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
207
Seguici su

In 50 sono riusciti a oltrepassare l'alta recinzione metallica che separa l'enclave spagnola dal Marocco. Le forze dell'ordine segnalano un migrante deceduto durante l'assalto e sei feriti, tra cui tre agenti.

Questa mattina, attorno alle sei, circa 300 migranti sono andati all'assalto del muro di Melilla, cercando di superare l'altissima rete metallica che li separa dall'enclave spagnola in Marocco, ovvero dal confine europeo. Lo riferisce l'agenzia spagnola Efe. 

Solo una cinquantina di persone provenienti dall'Africa subsahariana sono riuscite nel loro intento di attraversare la recinzione, anche se sono già state intercettate dalle forze di sicurezza spagnole. Alcuni dei migranti che sono riusciti ad entrare hanno riportato ferite e sono sottoposti alle cure della Croce Rossa. 

​Secondo quanto riferito dalle forze di sicurezza, un migrante è deceduto mentre tentava di entrare illegalmente a Melilla, e ci sarebbero tre feriti. Tre agenti, invece, avrebbero riportato lesioni durante l'operazione di intervento. 

Quello di oggi è uno dei più numerosi tentativi di ingresso nell'enclave spagnola. Lo scorso 6 aprile 260 persone provenienti dall' Africa subsahariana avevano tentato l'assalto, ma solo 53 erano riusciti nell'intento. 

Tags:
fuga, Migranti, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook