03:43 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
141
Seguici su

Le prime due fasi dei test si sono svolte in Cina ed hanno dato risultati positivi. Il preparato, studiato dalla casa farmaceutica cinese CanSino Biologics ha un funzionamento simile a quello del vaccino russo Sputnik V.

L'azienda "Petrovaks" ha ricevuto l'autorizzazione da parte del Ministero della Salute della Federazione Russa per lo svolgimento della terza fase di test sul vaccino anti-Covid cinese Ad5-nCov.

Tale vaccino è stato sviluppato dalla cinese CanSino Biologics Inc in sinergia con l'Istituto di biotecnologia di Pechino e dall'Accademia di scienze  della sanità militare.

"Nella prima fase 108 volontari hanno preso parte ai test di CanSinoBio in Cina. La seconda fase è stata svolta nella città di Wuhan, nella provincia dell'Hubei, con 508 volontari. Una singola inoculazione del vaccino è risultata essere sicura e ha creato una risposta immunitaria nella maggior parte dei volontari.

Nei primi 14 giorni i pazienti avevano già maturato una risposta immunitaria, e dopo 28 giorni era stata raggiunta un'immunità umorale e cellulare dalla maggior parte dei partecipanti alla ricerca", hanno dichiarato a Sputnik dall'ufficio stampa di Petrovaks.

Il vaccino russo "Sputnik V"

La scorsa settimana la Russia ha registrato il primo vaccino al mondo contro il COVID-19, come annunciato dal presidente Vladimir Putin durante una riunione del governo. Dopo il suo annuncio, Putin ha osservato che lo Sputnik V ha dimostrato la sua efficacia dopo diversi test durante i quali i volontari sono riusciti a sviluppare una "immunità stabile".

Il capo di stato russo ha anche rivelato che una delle sue figlie aveva già provato il vaccino e "si sente bene" ora dopo due iniezioni, che le hanno dotato di un livello "alto" di anticorpi.

Secondo le informazioni del registro statale dei medicinali, il farmaco è una soluzione per iniezione intramuscolare. Si prevede che si effettuerà la vaccinazione in due fasi, con tre settimane di distanza tra l'una e l'altra.

Secondo il Ministero della Salute, un doppio schema d'iniezione consente la formazione di un'immunità a lungo termine fino a due anni.

Il vaccino della CanSino

Il vaccino russo sviluppato dall'istituto Gamaleya e quello della CanSino sono tecnologicamente imparentati, utilizzando ambedue dell'adenovirus innocuo per l'inoculazione della proteina Spike con le informazioni genetiche del coronavirus.

La CanSino Biologics è un'azienda farmaceutica cinese fondata nel 2009 che si occupa dello sviluppo di vaccini innovativi.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook