11:54 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1182
Seguici su

Lunedì il Dipartimento del Commercio USA ha annunciato l'aggiunta di oltre 30 affiliate Huawei alla blacklist economica di Washington.

Il Ministero degli Esteri di Pechino ha espresso forte critica per le misure restrittive introdotte dagli USA nei confronti del gigante delle telecomunicazioni cinese Huawei.

In questo senso, nel corso del consueto briefing con la stampa il portavoce del dicastero Zhao Lijian ha esortato Washington a smettere di discreditare le aziende cinesi.

Ieri il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha annunciato nuove sanzioni nei confronti di oltre 30 affiliate di Huawei in 21 Paesi.

Tale mossa arriva dopo che la scorsa settimana lo stesso Pompeo, durante una visita in Repubblica Ceca, aveva invitato gli alleati dell'America nell'Europa dell'Est ad evitare la cooperazione con compagnie cinesi quali Huawei.

Secondo la tesi americana il colosso dell'IT sarebbe colluso con il governo cinese e questo sarebbe per Washington un valido motivo per escluderlo dalla corsa ai contratti statali per il 5G in virtù di presunti rischi legati allo spionaggio e alla sicurezza nazionale.

Diversi paesi di quest'area dell'Europa, quali Slovenia, Polonia, Repubblica Ceca ed Estonia, hanno già siglato una dichiarazione di intenti con gli Stati Uniti sul 5G.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook