23:37 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1216
Seguici su

I negoziati per l'apertura della base navale erano iniziati già a luglio con un'incontro trilaterale nella capitale qatariota di Doha.

Turchia, Qatar e Governo di Accordo Nazionale (GNA) della Libia hanno messo nero su bianco l'accordo che consentirà ad Ankara di stabilire una propria base navale nella città di Misurata. Lo riferisce l'emittente televisiva Al-Arabiya TV, citando delle fonti.

I ministri della Difesa di Turchia e Qatar Hulusi Akar e Khalid bin Mohamed Al Attiyah sono arrivati nella giornata di ieri a Tripoli, dove hanno tenuto degli incontri di alto profilo con i leader del GNA, con l'Alto consiglio di stato libico e con il Ministro dell'Interno Fathi Bashagha.

A quanto si apprende, l'intesa prevede "la creazione di una coordinazione militare trilaterale nella città di Misurata, così come la creazione di centri di addestramento e basi per i militanti del GNA a Doha".

Nel mese di luglio Khalid bin Mohamed Al Attiyah, Hulusi Akar, e Fathi Bashagha avevano tenuto dei colloqui sulla situazione in Libia ad Ankara.

In precedenza, il governo turco aveva già fornito supporto militare al Governo di Accordo Nazionale Libico in seguito alla siglatura di un patto di cooperazione con Tripoli.

Tale mossa era stata fortemente criticata dal leader dell'Esercito Nazionale Libico (LNA) Khalifa Haftar, il quale aveva accusato Ankara di ingerenza negli affari interni della Libia.

In Libia prosegue lo scontro tra il Governo di Accordo Nazionale di Fayez al-Sarraj, che controlla Tripoli e territori nella parte occidentale del paese, e l'Esercito Nazionale Libico (LNA) guidato dal maresciallo Khalifa Haftar.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook