14:10 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (120)
13262
Seguici su

Stanno cercando di lusingare e portarsi via gli scienziati del Centro di Ricerca russo Gamaleya, che ha sviluppato il primo vaccino al mondo contro il coronavirus, ha affermato il direttore dell'istituto Alexander Ginzburg.

"Ci stanno provando, sì, ma non funzionerà nulla", ha detto in onda sul canale televisivo Rossiya 1.

Secondo Ginzburg, il team di ricercatori lavora al centro da 10 anni.

"Qualsiasi università americana ed europea invidierebbe questa composizione di scienziati", ha aggiunto Ginzburg.

In precedenza Ginzburg aveva dichiarato a Sputnik che la vaccinazione di massa contro il coronavirus in Russia inizierà tra circa un mese, dopo che saranno stati prodotti abbastanza campioni di vaccino

Il vaccino anti-Covid russo

Questa settimana, la Russia ha registrato il primo vaccino al mondo contro COVID-19, come annunciato dal presidente Vladimir Putin durante una riunione del governo martedì. Dopo il suo annuncio, Putin ha osservato che lo Sputnik V ha dimostrato la sua efficacia dopo diversi test durante i quali i volontari sono riusciti a sviluppare una "immunità stabile". Ha anche rivelato che una delle sue figlie aveva già provato il vaccino e "si sente bene" ora dopo due iniezioni, che le hanno dotato di un livello "alto" di anticorpi.

Secondo le informazioni del registro statale dei medicinali, il farmaco è una soluzione per iniezione intramuscolare. Si prevede che si effettuerà la vaccinazione in due fasi, con tre settimane di distanza tra l'una e l'altra.

Secondo il Ministero della Salute, un doppio schema d'iniezione consente la formazione di un'immunità a lungo termine fino a due anni.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (120)
Tags:
Corruzione, Russia, Coronavirus, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook