12:12 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

L'agenzia aveva reso nota la scomparsa dei due freelance nella giornata di ieri.

La direttrice di Sputnik e RT Margarita Simonyan ha annunciato nella mattinata odierna il rilascio da parte delle autorità bielorusse di due reporter di Ruptly, arrestati nel corso delle proteste in Bielorussia.

"I nostri reporter sono stati rilasciati! Grazie a tutti", ha scritto la Simonyan su Telegram.

In precedenza era stato reso noto che l'agenzia Ruptly non era riuscita a mettersi in contatto con i giornalisti detenuti per quattro giorni, mentre un'altra giornalista, arrestata domenica, era stata rilasciata nella giornata di martedì.

Nella mattinata di lunedì, in seguito ai disordini scoppiati a Minsk, era stato arrestato e poi rilasciato in attesa di processo anche il corrispondente di Sputnik Belarus Evgeniy Oleynik.

Le elezioni in Bielorussia

L'ondata di proteste in Bielorussia è scoppiata all'indomani delle elezioni presidenziali che hanno visto la riconferma con l'80% dei voti del presidente uscente Lukashenko.

La candidata dell'opposizione Svetlana Tikhanovskaya ha ottenuto il 10%: secondo il comitato elettorale di quest'ultima i dati dello spoglio sono stati falsificati. Tikhanovskaya attualmente si trova in Lituania ed ha rivolto un appello al rispetto della legge e dell'ordine pubblico.

La scorsa notte, caratterizzata da nuovi scontri e proteste per le strade della capitale Minsk, ha portato all'arresto di oltre 1000 persone, come ha riferito il Ministero degli Interni bielorusso.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook