03:31 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Nella periferia sud-ovest della capitale bielorussa tornano a confrontarsi le forze speciali della polizia (OMON) e i sostenitori dell'opposizione alle elezioni presidenziali svoltesi lo scorso 9 agosto.

In serata un folto gruppo di manifestanti si è radunato vicino alla stazione metropolitana Michalova. Le forze dell'ordine, arrivate sul luogo, sono intervenute, disperdendo la folla, che in seguito si è spostata nel parco Mikhail Pavlov. 

Ai manifestanti si sono uniti altri sostenitori dell'opposizione e nel parco sono iniziati nuovi scontri violenti. Le unità delle forze speciali procedono a numerosi fermi tra i manifestanti ed hanno circondato il parco.

Qualche ora fa la polizia militare aveva disperso un gruppo di manifestanti nella periferia nord-ovest di Minsk.

Le proteste dopo il voto in Bielorussia

L'ondata di proteste in Bielorussia è scoppiata all'indomani delle elezioni presidenziali che hanno visto la riconferma con l'80% dei voti del presidente uscente Lukashenko.

La candidata dell'opposizione Svetlana Tikhanovskaya ha ottenuto il 10%: secondo il comitato elettorale di quest'ultima i dati dello spoglio sono stati falsificati. Tikhanovskaya attualmente si trova in Lituania ed ha rivolto nelle scorse ore un appello al rispetto della legge e dell'ordine pubblico. L'UE ha invitato le autorità bielorusse ad avviare il dialogo con l'opposizione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook