21:51 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2162
Seguici su

La polizia militare ha disperso una folla di circa cinquanta persone nella periferia nord-ovest di Minsk.

La polizia militare in azione nella periferia nord-ovest di Minsk, dove ieri sera si sono svolte le manifestazioni nel corso delle quali un uomo aveva perso la vita nel tentativo di lanciare un ordigno contro la polizia.

Circa una cinquantina di persone, sostenitori dell'opposizione, si è radunata in strada vicino alla stazione della metropolitana "Pushkinskaya". Gli agenti sono intervenuti per disperdere i manifestanti.

Segnalati fermi tra coloro che hanno opposto resistenza agli agenti o si sono rifiutati ad alta voce di abbandonare la sede stradale.

La polizia militare è equipaggiata con manganelli e fucili con proiettili a gomma e granate stordenti, ma non ha usato la forza per intervenire. 

La stazione della metropolitana Pushkinskaya risulta chiusa, come i negozi ed i locali nelle vie limitrofe. 

Al momento la situazione risulta sotto controllo, ma non è escluso che nuove proteste possano verificarsi in altre parti della città nelle prossime ore. 

Tensione e scontri tra manifestanti e polizia in assetto antisommossa a Brest, riporta il corrispondente di Sputnik Belarus

Le proteste dopo il voto

L'ondata di proteste in Bielorussia è scoppiata all'indomani delle elezioni presidenziali che hanno visto la riconferma con l'80% dei voti del presidente uscente Lukashenko. La candidata dell'opposizione Svetlana Tikhanovskaya ha ottenuto il 10%: secondo il comitato elettorale di quest'ultima i dati dello spoglio sono stati falsificati. Tikhanovskaya attualmente si trova in Lituania ed ha rivolto nelle scorse ore un appello al rispetto della legge e dell'ordine pubblico.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook