00:06 25 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
436
Seguici su

Il comunicato dell'OMS è arrivato a poche ore dall'annuncio della registrazione del vaccino da parte del presidente russo Vladimir Putin.

Il primo vaccino russo contro il coronavirus dovrà superare "attenti esami e valutazioni di tutti i dati richiesti sulla sicurezza e l'efficacia" prima di poter ottenere l'approvazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

A riferirlo è il portavoce dell'agenzia Tarik Jasarevic, nella giornata dell'annuncio della registrazione del vaccino da parte del presidente Putin.

Nella mattinata odierna il capo di stato russo ha reso nota l'intenzione della Federazione Russa di registrare il primo vaccino al mondo per il SARS-CoV2.

Nel corso del suo intervento Putin ha specificato di aver ricevuto rassicurazioni circa l'efficacia, rivelando che una delle sue figlie si sarebbe già sottoposta all'inoculazione del vaccino.

Il percorso di sviluppo del vaccino russo

Il vaccino è stato sviluppato congiuntamente dall'Istituto di ricerca Gamaleya e dal Ministero della Difesa della Federazione Russa.

I test clinici sul primo vaccino russo per il coronavirus sono iniziati il 18 giugno e hanno visti impegnati 38 volontari, che hanno sviluppato immunità al virus e sono stati dimessi il 15 e il 20 luglio scorsi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook