20:16 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
306
Seguici su

Le proteste sono state scatenate dall'esito delle elezioni presidenziali, dove il presidente uscente Aleksandr Lukashenko ha ottenuto circa l'80% dei consensi.

Quella appena trascorsa è stata un'altra giornata di proteste e duri scontri tra polizia e manifestanti in Bielorussia in seguito alla pubblicazione degli esiti delle elezioni presidenziali nel Paese.

Le manifestazioni non autorizzate sono iniziate domenica sera in diverse città della Bielorussia. I dimostranti nel centro di Minsk hanno eretto barricate fatte di bidoni della spazzatura, con la polizia che ha risposto con il lancio di gas lacrimogeni, idranti e granate stordenti e li ha allontanati dal centro della città.

Nella seconda notte di proteste a Minsk è morto un manifestante. Secondo le informazioni delle forze dell'ordine la causa è da attribuirsi all'esplosione di un ordigno che l'uomo stava cercando di lanciare contro i poliziotti.

Diversi video e foto sono stati caricati sui social network, rendendo conto della situazione di estrema tensione che si sta vivendo in queste ore in molte città della Bielorussia.

​In alcuni di essi si possono vedere in azione gli speciali veicoli della polizia bielorussa intenti ad abbattere le barricate erette dai manifestanti.

​Автозак таранит баррикады. Минск. pic.twitter.com/XNWbUr5Da4

Le proteste in Bielorussia

Le dimostrazioni hanno avuto inizio domenica sera, in seguito alla lettura dei dati degli exit poll che vedevano avanti con l'80% dei consensi il presidente uscente Aleksander Lukashenko.

Il malcontento ha poi continuato a crescere nella mattinata di lunedì, in seguito alla pubblicazione da parte del Comitato elettorale centrale bielorusso dei risultati definitivi che hanno sancito la vittoria dello stesso Lukashenko.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook