10:59 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (96)
4515
Seguici su

Il corrispondente di Sputnik Evgeny Oleynik è stato arrestato ed è finito per essere vittima di violenze da parte della polizia in seguito ai disordini scoppiati ieri a Minsk.

Stando a quanto riferito da Sputnik Belarus, il corrispondente dell'agenzia Evgeny Oleynik è stato arrestato dalla polizia in seguito allo scoppio dei disordini a Minsk ed è stato poi vittima di pestaggio.

"Alle 6 del mattino stava rientrando a casa dopo aver preparato un reportage sui feriti in un pronto soccorso. Solo ora il giornalista ha potuto rientrare in contatto con l'agenzia", ha riferito Sputnik Belarus.

Il corrispondente, rende noto l'agenzia, sarebbe ora in buone condizioni e sarebbe già rientrato presso la propria abitazione.

Sono decine le persone rimaste ferite e, secondo fonti del Ministero degli Interni bielorusso, almeno 3000 gli arrestati nel corso delle proteste.

Secondo gli ultimi aggiornamenti il corrispondente è tornato a casa, è in buone condizioni di salute.

Le elezioni in Bielorussia e gli scontri tra manifestanti e polizia

Le elezioni presidenziali in Bielorussia si sono tenute nella giornata di ieri e, stando ai dati del Comitato elettorale centrale, hanno visto la vittoria del presidente uscente Lukashenko, il quale ha raccolto l'80,23% dei consensi.

Dopo la chiusura dei seggi e la lettura degli exit poll che davano Lukashenko avanti all'80%, a Minsk ed in altre città del Paese sono scoppiati dei disordini tra i manifestanti e le forze dell'ordine del Paese.

In una nota ufficiale il Ministero degli Interni di Minsk ha reso noto che sono oltre 3000 le persone arrestate in seguito agli scontri.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (96)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook