04:07 29 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
165
Seguici su

Nelle proteste a Minsk, la capitale della Bielorussia, la polizia ha usato granate leggere per disperdere i dimostranti, tra i quali ci sono feriti, riporta Sputnik Belarus.

Diverse persone sono state trasferite in ospedale durante le proteste, secondo le informazioni condivise dal corrispondente di Sputnik a Minsk, che cita i servizi medici.

"Nelle proteste la polizia usa granate leggere. Tra i manifestanti ci sono feriti, sono insanguinati, ricevono cure mediche", ha detto il corrispondente dello Sputnik.

Sono in corso scontri tra agenti delle forze dell'ordine e manifestanti; un agente di sicurezza è già ferito dopo gli scontri con i manifestanti, che hanno iniziato a barricare i contenitori della spazzatura nel centro di Minsk, ha osservato il corrispondente.

Gli agenti hanno sfrattato i manifestanti da una piazza centrale accanto alla stele "Minsk, città eroica". Non c'è stata connessione a Internet nel centro di Minsk per diverse ore.

Secondo i dati provenienti da tutti i seggi chiusi, Alexander Lukashenko ottiene l'81,35% dei voti, ha riferito la presidente della Commissione Elettorale Centrale Lidia Ermoshina. Al secondo posto si trova la candidata Svetlana Tikhanovskaya, sostenuta dall'8% dei votanti. Il 4% ha votato "contro tutti i candidati".

​Però i sostenitori della Tikhanovskaya affermano che secondo il conteggio alternativo dei voti, avrebbe ottenuto oltre l'80%. Anche il candidato Andrey Dmitriev ha denunciato violazioni lampanti nel conteggio dei voti ed ha promesso di rivolgersi alla giustizia.

Oggi i cittadini bielorussi sono stati chiamati alle urne per partecipare alle elezioni presidenziali: cinque sono i candidati alla massima carica dello Stato, tra cui il presidente uscente Alexander Lukashenko.

Tema:
Le proteste in Bielorussia dopo le elezioni presidenziali (107)
Tags:
Alexander Lukashenko, Manifestazione, Proteste, Polizia, Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook