15:43 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (60)
104
Seguici su

Il parlamentare libanese e leader del Partito Progressista Druso del Libano Walid Jumblatt ha dichiarato a Sputnik che il popolo insorge contro l'attuale governo e il sistema politico ha bisogno di cambiamento.

"Il sistema politico libanese ha bisogno di cambiamenti qui ed ora. Non si torna indietro. Credo che occorra sciogliere il governo. Successivamente serve preparare elezioni assolutamente trasparenti e obiettive, che dipenderanno già dai voti e dalle volontà dei cittadini libanesi, e non dal sistema del confessionalismo, che ha fatto il suo tempo molti anni fa", ha detto in una telefonata con Sputnik.

Intanto Sputnik ha anche raggiunto per un commento sulla situazione Marwa Osman, docente, giornalista ed ex conduttrice di programmi televisivi politici in Libano.

"Quello che sta succedendo ora a Beirut è chiaramente politicizzato, mentre ci sono ancora persone disperse sotto le macerie e migliaia ricevono ancora assistenza medica ed ancora centinaia vengono seppellite. Questo non è ciò di cui il nostro Paese ha bisogno al momento, occorre tranquillità per uscire da questo disastro e assicurarci che tutti i responsabili rispondano alla giustizia. La dichiarazione del premier, temo, arrivi nel momento sbagliato. Avrebbe dovuto aspettare almeno la fine delle indagini per proporre le elezioni anticipate. Inoltre siamo ancora nel mezzo della pandemia, pertanto non è una mossa molto lungimirante. Le elezioni anticipate con l'attuale legge elettorale non produrranno nulla di nuovo. Prima occorre una nuova legge elettorale, non elitaria e che includa tutto il Libano sotto un unico distretto. Il resto aggrava ulteriormente la situazione di stallo politico", ha detto.

Il centro di Beirut è diventato teatro di pesanti scontri tra manifestanti e agenti di polizia, con un fitto scambio di pietre e gas lacrimogeni. I manifestanti hanno occupato il Ministero degli Esteri, il Ministero dell'Economia, il Ministero dell'Ambiente e stanno cercando di occupare il Ministero dell'Energia. In precedenza hanno anche occupato l'Associazione delle Banche libanese. Un poliziotto è rimasto ucciso negli scontri. Intanto la Croce Rossa libanese riporta che almeno 238 persone sono rimaste ferite. 

Il premier del Libano Hassan Diab, ha affermato che l'unica via d'uscita dalla profonda crisi interna sono le elezioni parlamentari anticipate.

Tema:
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (60)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook