14:31 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (60)
0 07
Seguici su

Circa 300.000 persone sono rimaste senza casa a Beirut dopo la potente esplosione nel porto della città avvenuta ieri, ha dichiarato il governatore della capitale libanese Marwan Abboud.

“Circa 300 mila persone sono state costrette a lasciare le proprie case dopo l'esplosione nel porto. Il danno supera i 3 miliardi di dollari”, cita le parole del governatore il canale televisovo Al Majadin.

Stando a quanto riportato nelle scorse ore dal canale tv LBCI Nеws, il primo cittadino della capitale libanese ha avanzato anche una prima stima dei danni provocati dall’incidente. Secondo Abboud, che ieri aveva paragonato le esplosioni alla scena post bomba atomica a Hiroshima, i danni ammontano ad una somma compresa tra i 3 ed i 5 miliardi di dollari.

Abboud ha inoltre affermato che sono morti dieci membri della Brigata dei Vigili del Fuoco di Beirut.

Una potente esplosione si è verificata martedì sera nel porto di Beirut. Secondo quanto dichiarato dalle autorità, l’incidente è stato causato dalla deflagrazione di 2750 tonnellate di nitrato di ammonio.

L’onda esplosiva ha interessato praticamente tutta la città: edifici danneggiati e ospedali sovraffollati. Secondo gli ultimi dati, oltre 100 persone sono morte e 4.000 ferite, incerto il numero dei dispersi.

Tema:
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (60)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook