14:52 24 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (60)
2100
Seguici su

Per il presidente americano quello di ieri a Beirut potrebbe non essere stato un semplice incidente, bensì un attentato terroristico.

Il presidente americano Donald Trump ha espresso il proprio cordoglio per quanto accaduto ieri a Beirut e ha sottolineato la vicinanza degli Stati Uniti al popolo libanese.

"Le nostre preghiere vanno a tutte le vittime e alle loro famiglie. Gli Stati Uniti sono pronti ad aiutare, abbiamo delle ottime relazioni con il popolo libanese e siamo qui per aiutare", ha spiegato Trump.

Il numero uno della Casa Bianca, rispondendo ad una domanda specifica di un reporter, ha quindi ventilato l'ipotesi relativa al fatto che possa essersi trattato di un attentato:

"Sembrerebbe essere stato un attentato basato sull'esplosione. Ho incontrato alcuni dei nostri migliori generali e mi hanno detto che sembrerebbe essere così. Non è stata una qualche esplosione industriale. Sembrerebbe essere stato un attacco, a quanto mi dicono loro, che conoscono la materia meglio di me", ha proseguito il presidente USA.

Le esplosioni a Beirut

Ieri intorno alle 18 ora locale al porto di Beirut si sono verificate due fortissime esplosioni, con un’alta colonna di fumo che si è innalzata ed è stata vista da tutti i quartieri della capitale. L’onda esplosiva, che sarebbe stata causata dalla deflagrazione di 2750 tonnellate di nitrato di ammonio, ha interessato praticamente tutta la città, portando ingenti danni materiali.

Secondo le stime del ministero della Salute ci sarebbero circa 100 morti e oltre 3.000 feriti e gli ospedali della città sono sovraffollati a causa del gran numero di persone che hanno bisogno di assistenza medica.

Il governatore della capitale libanese Marwan Abboud ha paragonato l'accaduto e le scene viste a quelle di Hiroshima e Nagasaki.

Il primo ministro libanese Hassan Diab, parlando alla nazione, ha affermato che i responsabili saranno puniti e ha esortato “i paesi fraterni e amichevoli ad aiutare”.

 

Tema:
La devastante esplosione presso il porto di Beirut (60)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook