17:44 19 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
619
Seguici su

Continuano ad emergere nuovi dettagli sulla morte del 46enne afroamericano, deceduto lo scorso 25 maggio a Minneapolis.

Due nuovi video dell'arresto fatale di George Floyd sono stati leakati nelle scorse ore e pubblicati dal quotidiano britannico Daily Mail.

Le due sequenze filmate sono state realizzate dalle mini-telecamere in dotazione agli agenti Thomas Lane e Alexander Kueng, ambedue coinvolti nell'arresto del 46enne afroamericano e giunti per primi nel minimarket di Minneapolis  dove lo Floyd avrebbe cercato di pagare con una banconota contraffatta.

Nel primo video, presumibilmente ripreso dalla videocamera di Lane, si vedono i due rappresentanti delle forze dell'ordine intenti a spingere Floyd all'interno della loro volante, mentre quest'ultimo fa resistenza, spiegando di essere affetto da claustrofobia e di non poter pertanto sedere in macchina.

Il secondo video, registrato da Kueng, ha invece una durata molto superiore e ha inizio all'interno del negozio e si conclude all'esterno dello stesso, con gli agenti in attesa dell'arrivo di un'ambulanza e lo stesso Floyd che chiede di poter restare a terra invece di sedere all'interno della macchina.

I nuovi filmati confermano che gli agenti, al momento dell'arresto, sospettavano che Floyd potesse essere sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, dal momento che vengono sentiti parlare del ritrovamento di uno spinello d'erba e di Fenciclidina, un potente allucinogeno.

Le sequenze confermano inoltre lo stato di estrema agitazione del 46enne afroamericano, il quale ripete agli agenti "non sparatemi, per favore", venendo calmato dagli agenti.

Alla fine del secondo filmato è possibile sentire inoltre Derek Chauvin, l'autore dell'omicidio di George Floyd, dire che l'ambulanza sta arrivando, ma ribadendo che fino a quel momento Floyd sarebbe dovuto "restare dov'è".

L'autopsia di George Floyd

L’autopsia indipendente ordinata dalla famiglia dell’afroamercano George Floyd, ha dimostrato che a causare il decesso è stato il soffocamento provocato dalla pressione sul collo.

La pressione esercitata sul collo ha portato Floyd al soffocamento ed alla morte. A queste conclusioni è giunto l'esame autoptico eseguito su richiesta della famiglia del 46enne afroamericano.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook