21:59 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
134
Seguici su

Minsk è pronta a fornire ulteriori informazioni a Mosca sui cittadini russi detenuti in Bielorussia, ha dichiarato il presidente bielorusso Alexandr Lukashenko.

"Se qualcuno in Russia è disposto a ricevere ulteriori informazioni, siamo sempre a disposizione", ha detto Lukashenko.

Il presidente bielorusso ha sottolineato che è impossibile costruire la politica sulle "bugie".

"Non nascondiamo nulla, ma abbiamo bisogno della verità", ha detto.

Oggi  il console russo a Minsk Kirill Pletnev dopo l'incontro con i 33 connazionali in stato di fermo ha dichiarato che le accuse delle autorità bielorusse secondo cui i cittadini russi arrestati sarebbero dei provocatori in combutta con l'opposizione per seminare disordini nel Paese sono pretestuose e inventate.

Il 29 luglio il segretario di Stato del Consiglio di Sicurezza bielorusso Andrey Ravkov ha confermato la notizia dell'agenzia di stampa locale Belta secondo cui le autorità avevano arrestato 32 membri della società militare privata Wagner alla periferia di Minsk, mentre un'altra persona con passaporto russo era stata individuata e fermata nel sud del Paese.

Il 30 luglio Ravkov ha osservato che è stato aperto un fascicolo contro i cittadini russi arrestati, aggiungendo che, secondo le sue informazioni, ci sono altri 200 paramilitari in Bielorussia, che starebbero preparando provocazioni durante la campagna elettorale.

Il Cremlino ha rigettato le accuse secondo cui la Russia starebbe inviando gruppi di "mercenari" in Bielorussia per destabilizzare la situazione del Paese vicino, dove il prossimo 9 agosto si svolgeranno le elezioni presidenziali.

La campagna elettorale è stata turbata dall'arresto di politici e attivisti dell'opposizione e proteste di cittadini a Minsk e in altre città.

Tags:
Politica Internazionale, Incidente, Russia, Bielorussia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook