19:13 05 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
444
Seguici su

Le voci di un possibile divieto di TikTok negli Stati Uniti da parte di Trump sono emerse dopo che diversi senatori repubblicani hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che la Cina potesse intromettersi con le elezioni presidenziali degli Stati Uniti tramite TikTok, una piattaforma video con brevi filmati musicali.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, mentre parlava con i giornalisti sull'Air Force One, ha annunciato che TikTok sarebbe stata bandita dagli Stati Uniti.

Ha detto che agirà "già sabato" per vietare la piattaforma video di proprietà cinese negli Stati Uniti per "timori sulla sicurezza".

"Per quanto riguarda TikTok, lo stiamo vietando dagli Stati Uniti", ha detto il presidente. "Bene, ho quell'autorità. Posso farlo con un ordine esecutivo o che... In altre parole è una liquidazione. È una liquidazione".

Secondo il Los Angeles Times, Trump ha anche affermato che non avrebbe agevolato una società americana per acquistare quote di TikTok.

In precedenza, Trump avrebbe riflettuto sulla possibilità di "un paio di opzioni" per quanto riguarda TikTok, incluso un divieto. Ha anche affermato che sono state esaminate alternative alla piattaforma video.

Le voci sull'acquisto di TikTok da parte di Microsoft

Prima che Trump annunciasse le sue intenzioni di vietare TikTok, il New York Times riferiva citando fonti anonime, che Microsoft stava negoziando per acquistare TikTok dalla società cinese ByteDance, e considerava "altri scenari per alleviare le preoccupazioni dei funzionari statunitensi". Tra questi, la società stava prendendo in considerazione investitori non cinesi come Sequoia Capital, SoftBank e General Atlantic per acquistare la quota di maggioranza dell'app da ByteDance.

Parlando delle prospettive di TikTok sullo sfondo dei timori dell'amministrazione americana, il NYT ha affermato che il Comitato per gli investimenti esteri negli Stati Uniti aveva deciso di ordinare a ByteDance di cedere TikTok, con il governo impegnato in discussioni sui termini di una liquidazione.

Secondo quanto riferito, Trump ha anche considerato l'opzione d'inserire l'azienda madre di TikTok in una cosiddetta "lista di entità" per impedirgli di acquistare prodotti e servizi americani senza una licenza speciale. Secondo quanto riferito, il presidente degli Stati Uniti ha valutato l'introduzione di un ordine esecutivo basato sull'International Emergency Economic Powers Act che consente di vietare alcune app straniere negli Stati Uniti.

Nonostante abbia definito l'app una "minaccia alla sicurezza nazionale", la Casa Bianca è consapevole, secondo il NYT, che gli Stati Uniti sono uno dei maggiori mercati di TikTok e il suo divieto avrebbe un impatto significativo sull'app.

Gli Stati Uniti contro TikTok

Sono molte le tensioni tra Stati Uniti e Cina con l'amministrazione Trump che accusa il colosso tecnologico cinese Huawei di essere una "minaccia alla sicurezza nazionale". Ora è il turno di TikTok che ha ricevuto critiche simili, con i legislatori repubblicani e la Casa Bianca che hanno intensificato le accuse secondo cui l'app sarebbe stata utilizzata "intromettersi" nelle elezioni statunitensi.

TikTok ha negato le accuse, sottolineando che la piattaforma video non è "un'app per seguire notizie o candidati politici". Dopo che l'amministrazione Trump ha affermato che l'app è connessa al Partito comunista cinese e che i dati privati ​​degli utenti americani potrebbero essere stati rubati, TikTok ha notato che i server con dati americani sono stati trasferiti negli Stati Uniti.

La piattaforma video ha circa 800 milioni di utenti attivi mensili ed è stata scaricata oltre 2 miliardi di volte in tutto il mondo, con 500 milioni provenienti dall'India, 180 milioni dalla Cina e 150 milioni dagli Stati Uniti, secondo le statistiche di marketing statunitensi.

Correlati:

TikTok lascerà il mercato di Hong Kong entro pochi giorni
Pompeo: USA stanno prendendo in considerazione divieto delle app cinesi, incluso TikTok
Tensioni con la Cina: l'India vieta TikTok e altre 58 app cinesi
Tags:
Donald Trump, Cina, App
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook