22:16 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)
209
Seguici su

All'inizio di questa settimana, l'amministratore delegato della società di biotecnologia statunitense Moderna Stephane Bancel ha annunciato di aver dato il via alla terza fase degli studi sull'uomo di un vaccino contro il coronavirus.

Il Financial Times ha citato fonti anonime affermando che la società di biotecnologia statunitense Moderna ha in programma di fissare il prezzo del suo vaccino COVID-19 a circa $50-60 per trattamento.

Le fonti hanno affermato che il prezzo proposto per il vaccino mRNA-1273 si applicherebbe agli Stati Uniti e ad "altri Paesi ad alto reddito".

Il trattamento di due dosi costa almeno $11 in più rispetto a quello del colosso farmaceutico statunitense Pfizer e della sua controparte tedesca BioNTech, che in precedenza aveva siglato un accordo con il governo americano su un vaccino da $39.

Reuters dall'altra parte ha citato un addetto ai lavori anonimo secondo cui il prezzo finale del vaccino Moderna deve ancora essere determinato, poiché secondo quanto riferito l'azienda continua le discussioni con i governi sulla potenziale fornitura del vaccino mRNA-1273.

Un portavoce di Moderna, a sua volta, ha rifiutato di fornire dettagli sui prezzi "vista la natura riservata delle discussioni e dei contratti".

Gli sviluppi hanno visto Moderna, assieme al National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti, avviare lo studio di terza fase, soprannominato COVE (Coronavirus Efficacy), del vaccino mRNA-1273 che coinvolgerà circa 30.000 partecipanti statunitensi.

La sperimentazione si svolgerà in circa 100 siti di ricerca clinica, che Moderna ha affermato che "stanno lavorando con le loro comunità locali per raggiungere una popolazione diversificata" e per garantire che lo studio sia "rappresentativo delle comunità a maggior rischio per COVID-19”.

La dichiarazione è stata preceduta dall'annuncio della società di aver ricevuto $472 milioni dall'autorità biomedica di ricerca e sviluppo avanzata del governo degli Stati Uniti (BARDA) per sostenere la ricerca relativa all'mRNA-1273. Ad aprile, Moderna ha ricevuto $483 milioni da BARDA.

Secondo uno sviluppo separato della scorsa settimana, il governo federale degli Stati Uniti avrebbe stanziato 1,95 miliardi di dollari per 100 milioni di dosi del vaccino contro il coronavirus sviluppato da Pfizer e BioNTech, con la possibilità di acquistare fino a 500 milioni di dosi in più in un secondo momento.

In precedenza, il governo degli Stati Uniti ha impegnato fino a $1,2 miliardi con il gigante farmaceutico britannico-svedese AstraZeneca per sostenere il suo lavoro con l'Università di Oxford sullo sviluppo di un vaccino contro il coronavirus.

Gli sviluppi arrivano quando le aziende farmaceutiche e le istituzioni biotecnologiche nei paesi di tutto il mondo hanno lavorato a circa 20 vaccini per il coronavirus separati e si sono lanciati per superare i test sugli umani per diventare i primi a introdurli sul mercato.

Tema:
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)

Correlati:

Iniettato il vaccino russo “Vector”, il primo volontario sta bene
Al via il 27 luglio i test sull'uomo del secondo vaccino russo contro il coronavirus
Vaccino antinfluenzale, le novità per la prossima stagione
Tags:
vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook