21:45 31 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
443
Seguici su

Almeno 65 dei 94 migranti soccorsi ieri al largo della costa di Malta si sono rivelati positivi al coronavirus, riporta il giornale il Times di Malta.

Nella giornata di ieri la guardia costiera maltese ha salvato 94 migranti da una barca in pericolo. Il ministero della Sanità del paese ha dichiarato che a 85 persone del gruppo di 94 sono stati fatti tamponi al coronavirus e 65 di loro sono risultati positivi.

Come osserva il giornale, si tratta del più grande focolaio di infezione da coronavirus sull'isola. Tuttavia, le autorità affermano che sarà relativamente facile gestirlo, in quanto questo gruppo di migranti non ha avuto alcun contatto con la popolazione locale.

Secondo le predisposizioni delle autorità, i migranti che arrivano in barca vengono messi in quarantena per 14 giorni e vengono sottoposti a test. I migranti con risultato positivo rimarranno in isolamento presso il Centro di accoglienza primaria di Hal Far e gli altri rimarranno in quarantena e verranno monitorati.

Il numero complessivo dei casi di contagio da COVID-19 conclamati a Malta è di 708, con 665 persone guarite e 9 decessi.

L'emergenza migranti continua in Sicilia: il presidente della regione Nello Musumeci ha annunciato, dopo un colloquio con il ministro degli Interni Luciana Lamorgese, che sull’isola saranno inviati uomini dell’Esercito e navi-quarantena per gestire i numerosi arrivi di questi giorni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook