18:54 05 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
2221
Seguici su

Una decina di uomini incappucciati hanno preso d'assalto l'imbarcazione ormeggiata nel molo di Buenaventura e rubato le attrezzature di bordo e gli strumenti medici.

Alle prime ore della mattina di questa domenica, la nave-ospedale San Raffaele, della fondazione italo-colombiana Monte Tabor, costola del San Raffaele, ha subito un furto perpetrato da un drappello di una decina di uomini armati che, dopo aver aggredito i due vigilantes del molo di Buenaventura, dove l'imbarcazione era ormeggiata, sono saliti a bordo svaligiando il vascello di ogni oggetto e strumento di valore. 

​A denunciare il crimine è Diego Posso, uno dei fondatori della nave. "Dieci soggetti armati sino ai denti sono entrati nel molo della nave e hanno minacciato le due guardie che erano in servizio", racconta Posso. I due vigilanti sono stati attaccati con armi da fuoco e uno dei due è riuscito a salvarsi nascondendosi nel vano macchine della barca. Entrambi sono stati portati al pronto soccorso per le ferite riportate durante l'aggressione, ricevendo punti di sutura. 

I criminali hanno portato via equipaggiamento di bordo e strumenti per l'assistenza sanitaria, come due motori fuoribordo, una barca dell'ambulanza, un motore ausiliario della barca che trasporta i pazienti dalla spiaggia, due microscopi, un elemento per misurare l'emoglobina, un monitor e sette computer. Ma anche strumenti da cucina, dvd, tutto e oggetti personali dell'equipaggio medico. 

Il valore del furto si aggira tra i 300 e i 400 milioni di pesos colombiani, l'equivalente di 70-90 mila euro. L'assalto compromette la prossima missione della barca San Raffaele, che il prossimo 15 agosto sarebbe dovuta partire per il rio Guaipi, per aiutare le popolazioni locali. 

“Ci dispiace per questo  fatto infame realizzato contro la nave-ospedale. Questo non colpisce solo la fondazione, ma colpisce tutte le comunità del Pacifico che beneficiano dei servizi della nave ospedale. Chiediamo alla comunità e alle entità governative di catturare questi criminali ", ha dichiarato Diego Posso.

La nave ospedale San Raffaele assiste il popolo colombiano che non ha accesso alle strutture mediche e ospedaliere dal 2009 è ha prestato servizio per oltre 80.000 persone dell'area pacifica della Colombia. In questo momento di quarantena, decretata dal governo colombiano, il servizio prestato dalla San Raffaele svolgeva un ruolo fondamentale per la popolazione di Buenaventura, che non può uscire dal paese per via delle restrizioni agli spostamenti per l'emergenza COVID-19. 

Tags:
Colombia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook