10:03 05 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
La conversione di Santa Sofia in moschea (15)
0 30
Seguici su

Il premier greco Kyriakos Mitsotakis si è incontrato oggi con il patriarca Teodoro II di Alessandria e di tutta l'Africa: la maggior parte dell'incontro è stata dedicata al cambio di status della Basilica di Santa Sofia a Istanbul, ora diventata una moschea dopo essere stata a lungo un museo, riporta l'ufficio stampa del capo del governo greco.

"Durante l'incontro hanno avuto l'opportunità di scambiare opinioni sulle diverse attività del Patriarcato Greco-Ortodosso nel continente africano, nonché su importanti questioni contemporanee come la situazione con la pandemia di Covid-19. Gran parte della discussione è stata focalizzata sul cambiamento dello status di Santa Sofia e sulla sua trasformazione in moschea. Entrambe le parti hanno espresso delusione per questa decisione, un duro colpo per la pacifica coesistenza delle religioni e un insulto senza precedenti a un oggetto del patrimonio mondiale dell'Unesco", si afferma nella nota.

Il 10 luglio, la Corte suprema amministrativa turca ha annullato la decisione del 1934 di convertire la moschea Hagia Sofia in un museo. Subito dopo il presidente turco Racep Tayyip Erdogan ha annunciato di aver firmato un decreto per trasformare la basilica in una moschea aperta per le funzioni religiose dei credenti musulmani.

Il premier greco ha elogiato le attività del Patriarcato, che, secondo lui, merita ammirazione e ha ribadito il pieno sostegno dello Stato greco alla missione del secondo Patriarcato Greco-Ortodosso e alle sue molteplici attività, secondo quanto riferito dall'ufficio stampa.

La prima preghiera musulmana dopo una pausa di 86 anni si è svolta venerdì mattina presso Santa Sofia a Istanbul. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha partecipato alla preghiera.

Tema:
La conversione di Santa Sofia in moschea (15)
Tags:
Islam, Chiesa Ortodossa, Istanbul, Moschea, Turchia, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook