08:33 26 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha denunciato YouTube e Google per aver presumibilmente consentito la distribuzione di bitcoin fraudolenti che sfruttano la loro somiglianza per prosperare sulla sua piattaforma.

Steve Wozniak non è l'unico ad aver fatto denuncia, ci sono altre 17 persone che martedì hanno chiesto sanzioni, un processo con giuria e che hanno intimato a YouTube di rimuovere tutte le promozioni fraudolente di bitcoin usando il nome e la somiglianza di Wozniak. La causa è stata portata avanti dall'agenzia Cotchett, Pitre & McCarthy, LLP.

La parte in causa ha elogiato Twitter per aver agito "rapidamente e con decisione" per chiudere gli account dannosi e "proteggere i suoi utenti dalle frodi", citando la risposta della piattaforma a un attacco informatico coordinato della scorsa settimana, che ha ottenuto l'accesso a un numero di account Twitter verificati e messaggi crittografici pubblicati.

"Al contrario, ormai da diversi mesi Youtube ha ospitato, promosso e sfruttato tali attività fraudolente in modo sconsiderato", afferma la causa.

Secondo una nuova denuncia presentata alla Corte suprema della California, YouTube "ha visto un flusso costante di video e pubblicità fraudolenti che utilizzano erroneamente immagini e video di Steve Wozniak e di altri importanti imprenditori tecnologici per ingannare gli utenti di YouTube per milioni di dollari".

La causa sostiene che l'immagine e la frode venivano utilizzate anche da altri noti imprenditori, tra cui Bill Gates, Elon Musk e Michael Dell.

Secondo gli screenshot allegati alla denuncia, la frode di Wozniak utilizza immagini e video che informano gli utenti che l'imprenditore conduca un evento in cui si "regalano" bitcoin . La causa sostiene che i post "convincono" gli utenti a trasferire la loro criptovaluta, promettendo che per un periodo di tempo limitato "raddoppieranno i profitti".

Wozniak accusa gli imputati YouTube e Google di violare il suo diritto alla pubblicità, di appropriarsi indebitamente del suo nome, nonché di facilitare e promuovere frodi e di omissione per non avvertire gli utenti della truffa.

"Il fallimento degli imputati di avvertire è stato deliberato, dannoso, repressivo, fraudolento e / o sconsiderato in violazione dei diritti dei querelanti, che ha dato ai querelanti il ​​diritto a danni punitivi", dice la causa.

Correlati:

Steve Wozniak sulla criminalità informatica: ricostruire Internet
Russia, Wozniak tiene lezione all’Università statale di Mosca
Cofondatore Apple commenta interferenza russa nelle elezioni statunitensi
Tags:
Google, Youtube
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook