08:06 26 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)
0 13
Seguici su

Durante i test dell'Università di Helsinki, i cani hanno trovato campioni di coronavirus positivi con maggiore affidabilità rispetto ai test PCR e ai test anticorpali. Ciò significa che i cani potrebbero svolgere un ruolo chiave nel rilevare il virus in casi di malattia lievi o asintomatici.

I ricercatori dell'Università di Helsinki affermano di aver addestrato con successo i cani all'identificazione del COVID-19.

Il coronavirus si trova normalmente attraverso esami del sangue per anticorpi o test PCR con un tampone nasale. Nella ricerca dell'Università di Helsinki, i cani hanno identificato campioni di urina di pazienti affetti da coronavirus che si sono rivelati positivi con altri metodi.

"La ricerca ha superato le nostre aspettative", ha detto la ricercatrice Anna Hielm-Björkman all'emittente nazionale Yle. "I cani hanno identificato il cancro e altre malattie in passato, ma siamo rimasti sorpresi di quanto sia più facile per i cani individuare la corona".

Secondo Hielm-Björkman, i cani addestrati sono sempre riusciti a identificare il paziente con coronavirus campione quando veniva messo vicino con quattro pazienti senza coronavirus. Il ricercatore ha affermato che il levriero spagnolo Kössi, che da anni annusa campioni medici, ha trovato campioni positivi con maggiore affidabilità rispetto ai test PCR e ai test degli anticorpi. Ciò significa che il naso di un cane può svolgere un ruolo chiave nel rilevare il virus, anche quando i casi sono lievi o asintomatici.

Mentre il COVID-19 è una malattia infettiva che può essere contratta da visoni e gatti, che ha già portato all'abbattimento di questi animali in tutta Europa, Hielm-Björkman ha sottolineato che i cani non hanno i recettori necessari affinché il virus possa ottenere un punto d'appoggio.

Secondo lei, la domanda per il nuovo servizio è in forte crescita.

"Abbiamo ricevuto richieste da medici e altri ricercatori, ma anche ambasciate, agenzie doganali e addestratori di cani poliziotti", ha affermato Hielm-Björkman.

In conclusione, ha sottolineato che finora non si sa molto della malattia. “Ad esempio, perché i cani identificano qualcuno come malato molto tempo dopo la loro guarigione? Esiste una forma di coronavirus cronico? " ha dichiarato.

Precedenti ricerche finlandesi hanno suggerito che alcuni tipi di cancro possono essere rilevati dall'olfatto dei cani. Pertanto, i cani che annusano il cancro possono essere addestrati a distinguere tra tessuti sani e malati per aiutare a diagnosticare la malattia.

Con circa 7.300 casi confermati di Covid-19 e 328 morti, la Finlandia rimane uno dei Paesi più colpiti dal coronavirus in Europa settentrionale.

Tema:
Coronavirus nel mondo: superati 13 milioni casi (127)

Correlati:

Cambio cittadinanza durante la pandemia, boom di richieste in Finlandia
Finlandia: Grilli surgelati a 100 euro il kg, aziende produttrici falliscono... strano
L'ambasciatore maltese in Finlandia si dimette dopo aver paragonato Angela Merkel a Hitler
Tags:
Coronavirus, Finlandia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook