02:55 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Un team di scienziati delle principali istituzioni mediche svedesi ha esortato gli americani a rispettare il lockdown fino a quando non vi sarà un vaccino e a non tentare di gestire la pandemia di COVID-19 alla maniera svedese.

25 ricercatori svedesi hanno avvertito gli americani dei rischi che potrebbero derivare dalla strategia di risposta del coronavirus svedese in un articolo di commento su USA Today.

“L'approccio della Svezia a COVID ha portato a morte, dolore e sofferenza. L'unico esempio che stiamo dando è come non affrontare una malattia infettiva mortale”, hanno avvertito gli Stati Uniti dottorandi dei principali atenei svedesi che hanno firmato l'articolo.

I ricercatori esortano i politici statunitensi a "imparare dagli errori della Svezia", ​​poiché il suo approccio "morbido" senza lockdown, per lo più con restrizioni volontarie e nessun uso obbligatorio delle maschere facciali, sebbene percepito come più indulgente e liberale, ha portato a picchi di mortalità.

Secondo i firmatari dell'articolo, cercare di ottenere l'immunità di gregge nella popolazione per sopprimere la malattia, è la strada sbagliata da percorrere. Hanno citato il direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie dell'OMS, il Dr. Mike Ryan, che ha condannato la strategia d'immunità del gregge come "aritmetica molto brutale che non pone le persone, la vita e la sofferenza al centro di tale equazione".

Indipendentemente dal fatto che l'immunità di gregge sia un obiettivo o un effetto collaterale della strategia svedese, non ha funzionato bene, hanno scritto i ricercatori citando la stessa Agenzia di sanità pubblica svedese, secondo la quale la percentuale di svedesi che hanno sviluppato gli anticorpi è stata stimata nel 10%, che è "non si è vicini all'immunità di gregge in nessuna maniera".

I firmatari hanno anche citato il tasso di mortalità "scioccante" della Svezia, che è persino maggiore che negli Stati Uniti (556 morti per milione di abitanti contro 425), nonché un bilancio delle vittime più di quattro volte e mezzo maggiore di quello degli altri quattro Paesi nordici combinati.

"Crediamo che la Svezia possa essere utilizzata come modello, ma non nel modo in cui inizialmente si pensava. Può invece fungere da gruppo di controllo e rispondere alla domanda su quanto siano efficaci il distanziamento volontario e le misure non severe in Svezia rispetto alle chiusure, test a tappeto, rintracciabilità e uso di mascherine", hanno affermato i ricercatori.

In conclusione, hanno esortato gli americani a rispettare il lockdown fino a quando non ci sarà un vaccino e nuovi trattamenti medici che migliorano la prognosi.

Tuttavia, l'epidemiologo di stato svedese Anders Tegnell, a cui è stata attribuita la strategia del paese, ha sostenuto che i pazienti guariti dal COVID-19 hanno ottenuto l'immunità.

“Non vediamo persone che si ammalano due volte di COVID-19. Pertanto, la nostra valutazione è che se si prendere il COVID-19, si diventa immuni ", ha detto Tegnell in una recente conferenza stampa, suggerendo che ciò riduce il rischio di infezione a quasi zero.

Nel complesso, la Svezia ha visto oltre 78.500 casi e oltre 5.650 morti, la maggior parte dei quali sopra i 75 anni. A differenza dei suoi vicini, dove ogni giorno vengono registrati pochi casi, la Svezia registra dozzine di nuovi casi quotidianamente.

Correlati:

La Svezia lancia Commissione per indagare sulla risposta al Coronavirus
La Svezia perde milioni al giorno per il crollo del turismo dovuto al COVID-19
Apertura dei confini, la Svezia prolunga le restrizioni ai cittadini extra-UE fino al 7 luglio
Tags:
Svezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook