23:52 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
212
Seguici su

L'inusuale divieto, decretato nel paese di Deleitosa, è parte delle strategie per impedire una seconda ondata di coronavirus.

Ai residenti di un paese spagnolo è stato vietato mangiare snack come patatine, dolci e semi di girasole mentre sono in strada.

Il bizzarro divieto - che si applica a chi passeggia - è legato all'incremento dei contagi in Spagna ed è concepito per impedire alle persone di condividere il cibo.

Gli spagnoli mangiano spesso pacchetti di semi di girasole tostati e salati, di cui gettano a terra i gusci vuoti. Cumuli coperti di saliva sono spesso rinvenibili nei parchi, soprattutto sulle panchine.

Ora Juan Pedro Dominguez, sindaco di Deleitosa, piccolo paese in Estremadura, ha affermato di essere preoccupato per il rischio che i bambini condividano pacchetti di semi o patatine. Il paese, che conta circa 700 abitanti, si trova vicino a Peralada de la Mata, dove 16 persone sono state trovate positive al coronavirus.

Il municipio ha anche vietato di bere alcolici in pubblico e qualsiasi attività che rischi di causare assembramenti e violare le regole di distanziamento sociale.

Dominguez, in un decreto comunale di due pagine pubblicato domenica, ha dichiarato: “Ci aspetta un'estate atipica. Ora che arriva il momento di ritrovarci e delle vacanze, non possiamo fare tutto ciò che vorremmo. Dobbiamo tutti imparare a convivere con le norme sanitarie stabilite nel tentativo di fermare la diffusione del virus per il rispetto per gli altri, poiché una violazione delle regole mette tutti a rischio."

Ammettendo che i residenti avevano già sofferto per le passate restrizioni e avrebbero voluto impedirne di nuove, ha aggiunto: "È vietato mangiare dolci e semi di girasole in pubblico perché a volte i giovani condividono questi snack con il rischio che comporta".

Rivelando di essere rimasto sbalordito dalla reazione nei confronti del divieto, Dominguez ha dichiarato: "Sebbene il decreto si riferisca al mangiare in strada, ci stiamo concentrando su aree come i parchi per bambini. Ce ne sono molti qui al momento e alla fine della giornata, quando fa meno caldo, si riuniscono per condividere snack come semi di girasole, di cui fanno e cadere i gusci, o altri dolci o patatine che vengono mangiati e poi raccolti dai più piccoli", ha aggiunto. 

Infine Dominguez ha ribadito la necessità del rispetto di questo apparentemente bizzarro divieto sottolineandone l'importanza.

"Se le persone seguono tutte le altre regole e raccomandazioni sulla salute, ma poi i bambini mettono le mani nei sacchetti di dolci e patatine altrui  e i genitori non dicono niente, non avremo ottenuto nulla", ha concluso.

Deleitosa è ritenuta la prima autorità locale in Spagna a vietare il consumo di snack in pubblico. Resta da vedere se altre aree seguiranno l'esempio.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook