08:57 26 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
160
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin ha sostenuto l’idea del rinvio del corteo “Reggimento Immortale” al prossimo anno. A suo avviso, tali eventi non possono essere svolti a rischio di vita e salute delle persone.

Alla riunione con i lavoratori dello stabilimento cantieri navali “Zaliv” Putin ha ricordato che quest’anno le autorità sono state costrette a rinviare la Parata della Vittoria e il voto sugli emendamenti alla Costituzione.

"Ci siamo consultati esperti e scienziati fino alla fine. Avevo organizzato anche il mio programma per poter partecipare alla parata (navale, ndr) a San Pietroburgo e poi fare in tempo a prendere un volo per esser presente sulla Piazza Rossa (...) Però esperti e dottori suggeriscono di non farlo", ha spiegato Putin.

Il presidente ha sostenuto che il prossimo anno l’evento si svolgerà in maniera "ampia, potente, dignitosa, bella, come possiamo farlo e come lo facciamo".

A sua volta, il comitato esecutivo del movimento "Reggimento Immortale" ha sostenuto il rinvio del corteo al 9 maggio 2021, "quando ci sarà zero rischio per la salute delle persone".

Quest'anno il corteo, che si svolge tradizionalmente il 9 maggio, è stato rinviato a causa della diffusione del coronavirus. L’evento sarebbe dovuto svolgersi il 26 luglio, ma l'organizzatore ha proposto di annularlo con il rinvio definitivo al prossimo anno.

Nel Giorno della Vittoria l'azione si è svolta in formato online. Ciascuno aveva possibilità di inviare una foto del proprio parente che combattè nella seconda guerra mondiale su uno dei siti partner. È stata creata una piattaforma in grado di ricevere un enorme flusso di dati e organizzare la trasmissione di video di molte ore, una marcia virtuale di veterani sulla Piazza Rossa. L’evento “Reggimento Immortale Online” ha riunito circa tre milioni di partecipanti e la sua trasmissione è stata seguita da oltre 25 milioni di persone in tutto il mondo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook