08:05 15 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
318
Seguici su

I pirati hanno preso in ostaggio 13 dei 19 membri dell'equipaggio russo-ucraino della petroliera Curacao Trader nel Golfo di Guinea. Ne dà la notizia il portale Maritime Bulletin, citando una dichiarazione di Alison Management Corp, compagnia proprietaria della petroliera.

In precedenza, i media avevano riferito che i pirati avevano attaccato la petroliera Curacao Trader nel Golfo di Guinea. Secondo quanto riportato dal portale della compagnia Dryad Global, specializzata nella sicurezza marittima, l'attacco è avvenuto a 210 miglia nautiche dallo stato nigeriano di Bayelsa, la nave era partita dalla capitale del Togo, Lomé.

“Alison Management Corp., come società di gestione della nave cisterna Curacao Trader (…) informa che la sua nave è stata attaccata dai pirati a circa 210 miglia al largo della costa del Benin alle 11.00 (ore locali) del 17 luglio. 13 dei 19 membri dell’equipaggio russi e ucraini sono stati presi in ostaggio dai pirati”, cita il portale Maritime Bulletin la dichiarazione della compagnia.

La petroliera Curacao Trader batte la bandiera della Liberia. La nave è lunga 116 metri e larga 20 metri. Secondo il portale Maritime Bulletin, al momento la nave si sta dirigendo verso nord a velocità ridotta.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook