07:44 23 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
1108
Seguici su

Audace e intrigante nello stesso tempo, l'ipotesi di Jean-Pierre Houdin sul modo in cui è stata costruita la piramide rimane non dimostrata, apostrofata un egittologo dell'UCL (University College of London) come "inverosimile e orribilmente complicata".

Sembra che la leggendaria grande piramide di Giza, la più antica delle favolose sette meraviglie del mondo antico, fosse connessa a un curioso segreto, che è stato violato solo migliaia di anni dopo la sua costruzione, riporta il 'Daily Express'.

Citando la serie 'Great Pyramid Mystery Solved' ('Il mistero della grande piramide risolto') del 'National Geographic', il giornale indica come l'architetto francese Jean-Pierre Houdin sia apparentemente riuscito a capire come la quarta dinastia abbia potuto erigere questa imponente struttura.

"La domanda è: come si sollevano i blocchi fino alla cima di una piramide di circa 150 metri? Abbiamo visto che c'erano veri problemi sia con una rampa singola sia con una a spirale, e le gru di sollevamento di certo non compiono questo lavoro", osserva la serie.

Come spiega ulteriormente il narratore, la soluzione di Houdin "include ancora una rampa, ma è all'interno della piramide e, incredibilmente, secondo Jean-Pierre, è rimasta nascosta lì per 4.500 anni".

L'architetto avrebbe calcolato che "la pendenza di questa rampa doveva essere di circa il 7% in modo che gli uomini potessero sollevare i blocchi su di essa", mentre la rampa stessa "avrebbe dovuto iniziare alla base della piramide e salire verso l'alto man mano che l'edificio cresceva".

"Sorprendentemente, la rampa non ha mai urtato nessuna delle camere o passaggi all'interno della grande piramide e, per la prima volta nella storia, è stato costruito un modello 3D strutturale per testarlo", afferma la serie. "Ma come hanno fatto a far girare i blocchi intorno agli angoli? La sua ipotesi è stata quella secondo cui hanno lasciato gli angoli aperti e, alla fine di ogni rampa, anche una tacca - circa 9 metri quadrati - sarebbe stata lasciata aperta. Lasciava entrare luce e aria fresca , ma ci sarebbe anche una gru in modo da poter spostarsi sulla struttura della rampa successiva - queste gru potrebbero essere le macchine di cui parlava Erodoto". 

Il giornale sottolinea, tuttavia, che la tesi di Houdin rimane non dimostrata, con l'egittologo dell'UCL David Jeffreys che precedentemente descriveva l'ipotesi della spirale interna come "inverosimile e orribilmente complicata".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook