02:36 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1101
Seguici su

Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte, famoso per le sue sfuriate contro politici, avversari e signori della droga, recentemente ha ordinato alla polizia di "sparare a morte" ai manifestanti che hanno violato le restrizioni imposte dal governo sugli assembramenti durante l'emergenza coronavirus.

Il presidente filippino Rodrigo Duterte, un uomo non certo cauto con le parole e di metodi drastici, ha dichiarato che nel caso in cui fosse forzatamente processato davanti a un tribunale internazionale per questioni di diritti umani nel suo paese, lancerebbe una granata ai suoi oppositori e li porterebbe con sé direttamente all'inferno, secondo il Bollettino di Manila.

Duterte ha da tempo rifiutato di collaborare con qualsiasi autorità giudiziaria estera, insistendo sul fatto che è responsabile solo nei confronti della giustizia delle Filippine.

Mentre si rivolgeva alle truppe il 13 luglio, il presidente avrebbe riferito in uno stralcio non reso pubblico del suo discorso che "gli americani di sinistra" lo stavano attaccando sperando di portarlo in prigione.

“Figli di pu****. Imprigionarmi? Sono responsabile solo nei confronti di un tribunale filippino", ha affermato, secondo una traduzione inglese del suo sfogo, aggiungendo: “Perché dovrei affrontare quegli sciocchi? Sarebbe meglio lanciarvi una granata. Lancerei una granata in modo che tutti potessimo andare all'inferno". 

In precedenza, le Nazioni Unite avevano affermato che la guerra alla droga del presidente Duterte nelle Filippine aveva provocato "omicidi diffusi e detenzioni arbitrarie", in un rapporto che sollecitava un'indagine indipendente su presunte violazioni dei diritti umani nel paese.

La polizia e i vigilantes sono stati incoraggiati a eliminazioni fisiche nella guerra al narcotraffico, afferma il rapporto.

Nonostante sia stato condannato per il suo linguaggio "incendiario" e per la "mano pesante" del governo nella lotta contro la droga, il burrascoso Duterte, secondo un sondaggio di Pulse Asia Research Inc., gode di un consenso nazionale di oltre l'80%.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook