18:51 13 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 51
Seguici su

Il tonno in scatola è uno di quei prodotti che consumiamo per le sue proprietà, ma come tutto nella vita, un consumo eccessivo può avere conseguenze negative sulla salute. Analizziamo il grande svantaggio di questo prodotto in scatola: il suo contenuto di mercurio.

Il tonno è uno dei pesci più raccomandati durante la dieta grazie al suo alto contenuto di acidi grassi omega-3 o per il grande apporto di proteine ​​che deriva dal suo consumo, tra le altre cose. Tuttavia nelle scatolette di tonno che compriamo c'è anche mercurio, un metallo pesante dannoso.

E' presente negli oceani, dove arriva attraverso la pioggia o i fiumi, nonché per lo scarico dei rifiuti industriali. Esistono microrganismi che convertono il mercurio in metilmercurio, una forma molto tossica di questo elemento che viene assorbito dai pesci.

I pesci più grandi e longevi sono quelli che assimilano la maggior quantità di metilmercurio durante la loro vita. Pertanto, quando consumiamo pesci predatori come il pesce spada o il tonno rosso, che si sono nutriti di altri pesci, siamo più esposti a questa sostanza pericolosa, avverte l'Agenzia spagnola per la sicurezza alimentare e la nutrizione.

Le categorie che dovrebbero essere più attente a cibi con tracce di mercurio sono donne in gravidanza o in allattamento e bambini. Ad esempio, un eccesso di metilmercurio durante la gravidanza può influenzare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del bambino, come riportato dall'Oms.

"Nei feti esposti al metilmercurio in utero, sono stati osservati effetti negativi sulla funzione cognitiva, sulla memoria, sull'attenzione, sulla parola e sulle attività visuospaziali e motorie", afferma l'agenzia spagnola.

In questo senso, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha preso provvedimenti in merito. Pertanto il contributo così positivo degli acidi grassi e omega-3 potrebbe essere compensato e superato dalla dannosità del metilmercurio.

Per questo motivo è raccomandata al massimo un'assimilazione di mercurio di 1,3 microgrammi per ogni chilogrammo di peso di una persona. Secondo le stime, tenendo conto del fatto che una scatoletta di tonno può arrivare a contenere fino a 25 microgrammi di questo metallo pesante, una persona che pesa 70 chili dovrebbe limitarsi a mangiare non più di tre scatolette e mezzo alla settimana.

Tags:
Società, Salute, Alimentazione, Cibo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook