10:30 05 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
1122
Seguici su

La Camera dei rappresentanti libica, il parlamento nella parte orientale del paese, ha dato il permesso alle forze armate egiziane d'intervenire nel conflitto libico, secondo la sua ultima dichiarazione.

Alla fine di giugno, il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha dichiarato che il suo paese era pronto ad aiutare le tribù libiche nella lotta contro le interferenze straniere addestrandole e armandole. Il presidente ha anche dichiarato che qualsiasi intervento diretto egiziano in Libia ora ha legittimità ai sensi del diritto internazionale. Secondo lui, la "linea rossa" per l'avanzamento delle truppe è la città di Sirte, situata a circa 900 chilometri dal confine con l'Egitto, e la provincia di Jufra.

"Chiediamo sforzi concertati tra i due popoli fraterni - la Libia e l'Egitto - al fine di sconfiggere l'occupante e mantenere la nostra sicurezza e stabilità comuni nel nostro paese e nella nostra regione", ha dichiarato la dichiarazione martedì.

Si nota che il parlamento libico "accoglie con favore le parole del presidente dell'Egitto, pronunciate da lui alla presenza di rappresentanti delle tribù libiche".

"Le forze armate egiziane hanno il diritto di intervenire per proteggere la sicurezza nazionale libica ed egiziana se vedono una minaccia imminente per la sicurezza dei nostri due paesi", afferma la dichiarazione.

La scorsa settimana, l'Egitto ha tenuto esercitazioni militari su larga scala sotto il nome di "Hasm 2020", nel territorio al confine con la Libia, a cui hanno preso parte tutti i rami delle forze armate egiziane.

In Libia, continua lo scontro tra il governo di accordo nazionale (GNA) Fayez Sarraj, che controlla Tripoli e territori nella parte occidentale del paese, e l'esercito nazionale libico (LNA) sotto il comando del maresciallo Khalifa Haftar, che collabora con il parlamento a est. Il Gna è sostenuto dalla Turchia mentre l'LNA dall'Egitto.
 

Correlati:

Pompeo chiama Berlino, USA e Germania studiano come comportarsi con Cina, Libia e ripresa post-COVID
Libia, nei porti revocato regime di forza maggiore per le esportazioni di petrolio
La Turchia apre agli USA: "collaboriamo insieme per costruire impianti energetici in Libia e Iraq"
Tags:
Egitto, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook