19:01 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 141
Seguici su

Una cellula dello Stato Islamico* è stata sgominata nella regione di Rostov, secondo quanto riferito dal Centro per le pubbliche relazioni dell'Fsb (Servizi federali per la sicurezza della Federazione russa).

L'Fsb ha identificato e arrestato sei residenti nella regione di Rostov, dei quali uno "proveniva da paesi dell'Asia centrale e gli altri dalla Russia".

"Stavano preparando aggressioni contro agenti di polizia e pianificato attentati terroristici contro istituzioni mediche ed educative", ha detto l'Fsb in un comunicato.

L'operazione speciale ha avuto luogo nella regione di Azov. Il leader del gruppo durante l'arresto ha opposto resistenza, aprendo il fuoco con un fucile d'assalto Kalashnikov e facendo esplodere un dispositivo esplosivo improvvisato, a seguito del quale è rimasto ferito a morte. I restanti cinque sono stati arrestati. Non ci sono state vittime tra le forze di sicurezza e i civili.

Durante le perquisizioni sono state trovate mitragliatrici, munizioni, un altro ordigno esplosivo improvvisato e droghe.

Sono stati accusati di terrorismo, traffico illegale di armi e attentato alla vita di un ufficiale delle forze dell'ordine.

Come ha riferito il direttore dell'Fsb Alexander Bortnikov a metà giugno, negli ultimi dieci anni, in Russia sono stati sventati 160 attentati terroristici e 43 solo nel 2019.

*Organizzazione terroristica vietata in Russia.
 

Correlati:

FSB russo ha arrestato un sostenitore di Daesh che pianificava un attentato terroristico
Putin a riunione FSB: intensificare lotta al terrorismo
Russia, FSB sventa attentato terroristico a Krasnodar
Tags:
Terrorismo, FSB
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook