00:37 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Un francese di 65 anni accusato in Indonesia di aver abusato 305 minori, si è tolto la vita in carcere. L'uomo non aveva mai collaborato con la polizia e rischiava la pena di morte.

Si è suicidato avvolgendosi un filo intorno al collo Francois Camille Abello, di nazionalità francese ma detenuto in Indonesia dove era accusato di aver molestato 305 bambini indonesiani.

L’uomo era stato trovato in fin di vita nella sua cella. Trasportato in ospedale i medici erano riusciti a stabilizzarlo, ma i danni cerebrali causati dall’assenza di ossigeno al cervello hanno fatto degenerare il quadro clinico e l’uomo è morto.

La polizia ha riferito che il francese accusato di aver molestato 305 bambini non ha mai voluto collaborare alle indagini della polizia. Si era anche rifiutato di fornire agli investigatori indonesiani la password del suo computer dove erano conservati i video e le immagini che lo inchiodavano mentre compiva atti sessuali illeciti con minori di età compresa tra i 10 anni e i 17 anni.

Arrestato a giugno

Abelle, di 65 anni, era stato arrestato a giugno in una camera di albergo dove era in compagnia di due ragazzine. Il francese selezionava le sue vittime minorenni tra i ragazzi di strada, ai quali faceva credere che avrebbero potuto svolgere un lavoro come modelli.

L’uomo non esitava a picchiare quei bambini che si rifiutavano di concedersi. Per i suoi reati rischiava anche la condanna a morte secondo quanto previsto dall’ordinamento giuridico dell’Indonesia.

Tags:
Violenza sessuale, Violenza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook