08:41 26 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 171
Seguici su

Il nuovo Trattato di riduzione delle armi strategiche (New START) è l'ultimo trattato di controllo degli armamenti rimasto tra la Russia e gli Stati Uniti dopo il crollo del Trattato sulle forze nucleari a portata intermedia nel 2019.

La Cina è pronta a partecipare ai colloqui sul disarmo con gli Stati Uniti e la Russia se Washington acconsente a ridurre il proprio arsenale nucleare, ha affermato il direttore generale del dipartimento di controllo degli armamenti del ministero degli Esteri cinese Fu Cong.

"Gli Stati Uniti non ci hanno ancora detto cosa vogliono dalla nostra partecipazione ai colloqui: aumentare il nostro arsenale nucleare a livello degli Stati Uniti o essere pronti a ridurre il loro arsenale a livello della Cina", Disse Fu.

"Se gli Stati Uniti accetteranno di ridurre il proprio arsenale nucleare a livello cinese, il giorno successivo ci uniremo ai colloqui".

La Cina ha ripetutamente rifiutato di discutere il futuro del nuovo Trattato di riduzione delle armi strategiche, sostenendo di avere solo una frazione degli arsenali nucleari posseduti da Stati Uniti e Russia.

Secondo una precedente dichiarazione del portavoce del ministero nazionale, Zhao Lijian, gli Stati Uniti dovrebbero prima "rispondere alle richieste della parte russa di estendere il nuovo trattato START e ridurre il proprio arsenale nucleare per creare condizioni per altri paesi per unirsi ai negoziati multilaterali sul disarmo nucleare".

Il trattato New START

Il nuovo Trattato di riduzione delle armi strategiche (New START) è l'ultimo trattato di controllo degli armamenti rimasto tra la Russia e gli Stati Uniti dopo il crollo del Trattato sulle forze nucleari a portata intermedia nel 2019. Il patto, che scade a febbraio, prevede la riduzione del numero di lanciatori di missili della metà e limita il numero di testate nucleari strategiche dispiegate a 1.550.

La Russia vuole che l'attuale accordo venga prorogato di altri cinque anni, mentre gli Stati Uniti non hanno ancora delineato i suoi piani relativi al trattato, ma hanno sostenuto un accordo trilaterale sul controllo degli armamenti con Russia e Cina.

Si stima che la Russia e gli Stati Uniti abbiano poco più di 6.000 testate per paese, mentre la Cina ne ha 290, la Francia 300 e il Regno Unito 200, secondo i dati del 2019 forniti dalla Arms Control Association con sede negli Stati Uniti.

Correlati:

Tensioni Cina-India: Pechino schiera altre truppe nel Ladakh
"India non sottostimi volontà cinese di salvaguardare l'integrità territoriale" - Esteri Pechino
Pechino: Cina e India non hanno bisogno della mediazione USA nelle controversie sui confini
Tags:
Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook