00:21 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
233
Seguici su

Aggredito autista di autobus in Francia perché aveva chiesto ai passeggeri di indossare la mascherina. Ridotto in fin di vita dalle botte, i medici ne hanno dichiarato la morte cerebrale.

Un conducente di autobus di linea francese è stato preso a botte fino a ridurlo in fin di vita in Francia, perché aveva impedito a un signore con un cane di salire sull’autobus senza mascherina e aveva chiesto ad altre persone di scendere perché non la indossavano.

Il conducente del autobus di Bayonne è stato così picchiato selvaggiamente fino a ridurlo in fin di vita. All’ospedale hanno tentato di salvarlo ma questa mattina ne è stata dichiarata la morte cerebrale.

Il fatto è avvenuto domenica sera intorno alle 19.00 a bordo del mezzo della Chronoplus, i suoi colleghi hanno deciso di scioperare fino a quando non si svolgeranno i funerali del loro collega aggredito e ucciso.

Una aggressione che lascia sgomenti davanti a tanta efferatezza. L’autista aveva chiesto che si rispettasse la prescrizione di salire a bordo del mezzo indossando la mascherina e di tenerla su bocca e naso per tutto il tragitto.

Gli aggressori sono stati identificati e fermati dalla polizia, e uno di loro sarebbe già stato interrogato secondo fonti di stampa locale. Ora rischiano l’incriminazione più grave, per non aver indossato una semplice mascherina.

Correlati:

Narvalo, mascherina intelligente e connessa nata al Polihub di Milano
Treno carico di mascherine arriva in Spagna dalla Cina dopo un mese di viaggio
Covid in India, uomo spende 4000 dollari per una mascherina – Foto
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook