18:47 05 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Nell'incidente del 2 luglio, il sospettato, Corey Hurren, si è schiantato con il suo camioncino contro il cancello principale che conduceva alla tenuta del Primo Ministro canadese Justin Trudeau, per poi essere arrestato poco dopo.

L'autore del gesto che si è lanciato con il suo camion contro il cancello di Rideau Estate, dove Justin Trudeau risiede con la sua famiglia dal 2015, è stato accusato di aver minacciato di uccidere o ferire il premier canadese, riferisce CTV News.

Secondo i documenti giudiziari diffusi, il sospetto, il residente di Manitoba Corey Hurren, un riservista dei Rangers canadesi, avrebbe avuto con sé un fucile M-14 proibito, per il quale aveva una licenza, oltre a due fucili e un revolver prodotti da Hi-Standard. I documenti affermano che non possedeva una licenza per quest'ultimo.

Si dice che Hurren, 45 anni, fosse in servizio a tempo pieno, in linea con un programma di risposta alla pandemia del coronavirus.

L'indagato nell'incidente del 2 luglio è stato anche accusato di possedere un caricatore ad alta capacità proibito senza una licenza. Oltre alle 21 accuse per possesso di armi, il riservista militare è anche stato accusato di aver minacciato di "causare morte o danni fisici" a Justin Trudeau.

Si ritiene che nell'incidente del 2 luglio Corey Hurren abbia guidato da Manitoba a Ottawa e si sia lanciato con il suo camion attraverso il cancello che portava ai terreni di Rideau Hall, la residenza ufficiale del governatore generale, Julie Payette, alle 6.30 di giovedì.

Justin Trudeau e la sua famiglia, risiedono a Rideau Cottage, durante i lavori di ristrutturazione della residenza ufficiale del primo ministro canadese a Ottawa.

Dopo l'impatto con il cancello di ferro, il camion è diventato inutilizzabile e Hurren, presumibilmente, si sarebbe nascosto in un roseto prima di procedere verso una serra non lontano dal Rideau Cottage.
Si ritiene che Hurren sia stato preso dalla polizia solo 13 minuti dopo la sua intrusione, apparentemente con una pistola.

Né Justin Trudeau né Julie Payette erano presenti nella proprietà al momento dell'incidente.

Durante una conferenza stampa per fare il punto sul COVID-19, Justin Trudeau ha espresso la sua gratitudine alla polizia per la reazione tempestiva all'incidente.

"Ovviamente questo è qualcosa che nessuno vuole sentire, ma voglio ringraziare gli straordinari membri dei servizi di polizia e della Règia polizia a cavallo canadese (RCMP) che hanno fatto il loro lavoro e nessuno è rimasto ferito".

Secondo il vice commissario dell'RCMP Mike Duheme, la polizia non era a conoscenza né controllava Hurren prima dei fatti del 2 luglio.

L'RCMP non ha ancora offerto alcun dettaglio che chiarisca la motivazione dietro l'incidente. Corey Hurren rimarrà in custodia cautelare fino alla sua prossima apparizione in tribunale prevista per il 17 luglio.

Hurren, che risiede a Bowsman, un piccolo comune a circa 400 chilometri a nord-ovest di Winnipeg, lavorava in un negozio di alimentari della comunità nel centro-ovest di Manitoba e gestiva GrindHouse Fine Foods dal 2014.

Secondo quanto riferito, l'uomo aveva precedentemente pubblicato post su Facebook sulle sue difficoltà a causa della pandemia di COVID-19, facendo riferimento a una teoria della cospirazione secondo cui il cofondatore di Microsoft Bill Gates era responsabile della pandemia di coronavirus.

Correlati:

Coronavirus, auto-isolamento per Trudeau e la first lady
Coronavirus, positiva la moglie del premier canadese Trudeau
Trudeau dichiarato "ipocrita" per dato sostegno a proteste per George Floyd
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook